Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Mensa scolastica scuola elementare San Paolo. L’interrogazione di Capuana dopo i fatti di ieri

Mensa scolastica scuola elementare San Paolo. L’interrogazione di Capuana dopo i fatti di ieri
[Riceviamo e pubblichiamo] Il Capo Gruppo del Ncd Fabio Capuana, nella mattinata di oggi si è recato presso la refezione scolastica del plesso “San Paolo”, in considerazione dei fatti accaduti ieri. Alcuni alunni hanno accusato un malore che potrebbe essere riconducibile  al fatto che il secondo pasto è stato somministrato con i coperchi di alcune vaschette in alluminio che si Erano Disciolte Sopra gli alimenti, fattore poi prontamente segnalato e che portava alla successiva sospensione del cibo in argomento. L’ episodio certamente grave seppur di natura sporadica, ha evidenziato alcune gravi deficienze e lacune del servizio in questione, che lo scrivente ha avuto modo di constatare nel corso della visione , che sono in contro tendenza a quanto evidenziato nel febbraio ultimo scorso in cui il medesimo aveva in altra visita istituzionale riscontrato estrema pulizia e zelo nel modo di servire i pasti.
Si è evidenziato il ritardo con cui i cibi giungono presso il plesso scolastico in evidenza, ritardi che alcune volte alterano il normale andamento degli orari scolastici, nonostante l’ oggettivo impegno da parte del personale docente e non, nel fare rispettare ciò, ma  in alcune giornate si è dovuto aspettare oltre le 13,30 affinché giungessero i pasti. Inoltre si è riscontrato una precaria pulizia dei mezzi e di alcuni contenitori atti al Trasporto Dei Cibi.
Il personale addetto alla mensa evidenziava Che Nelle Giornate di martedì e giovedì, giornate in cui i pasti sono quasi raddoppiati esso non risulta sufficiente a sopperire il servizio, con grave ritardo e sacrificio da parte degli operatori addetti.
“Quanto sopra” ha dichiarato Capuana “denota una situazione certamente al limite del plausibile, che l’amministrazione dovrà affrontare nel più breve tempo possibile nell’interesse dei nostri bambini, considerato che già una delegazione di genitori ha conferito con il sindaco, delineando il tutto con estrema preoccupazione, farò una interrogazione volta a comprendere bene quanto accaduto oltre a cercare una pronta risoluzione di tali problematiche.

Di seguito l’interrogazione con cui Capuana chiede lumi al l’Amministrazione.Al Presidente del Consiglio Comunale di Castelbuono.
GRUPPO CONSILIARE NCD

Interrogazione:
OGGETTO:- refezione scolastica plesso San Paolo:

PREMESSA
Considerato che in data 20 ottobre Alcuni alunni hanno accusato un malore che potrebbe essere riconducibile  al fatto che il secondo pasto è stato somministrato con i coperchi di alcune vaschette in alluminio che si erano disciolte sopra gli alimenti, fattore poi prontamente segnalato e che portava alla successiva sospensione del cibo in argomento.Che l’episodio certamente grave seppur di natura sporadica, ha evidenziato alcune gravi deficienze e lacune del servizio in questione.

Che Si è evidenziato il ritardo con cui i cibi giungono presso il plesso scolastico, ritardi che alcune volte alterano il normale andamento degli orari scolastici, nonostante l’ oggettivo impegno da parte del personale docente e non, che in alcune giornate si è dovuto aspettare oltre le 13,30 affinché giungessero i pasti.
Che Inoltre si è riscontrato una precaria pulizia dei mezzi e di alcuni contenitori atti al trasporto dei cibi.
Che Il personale addetto alla mensa evidenziava che nelle giornate di martedì e giovedì, giorni in cui i pasti sono quasi raddoppiati non risultando esso sufficiente a sopperire il servizio di cui si argomento, con grave ritardo e spesso sacrificio da parte degli operatori:
CHIEDE
1 Di conoscere con chiarezza e nei dettagli i fattori che hanno portato agli eventi sopra evidenziati, senza tralasciare eventuali responsabilità da parte di chicchessia.
2 Di conoscere il numero del personale impiegato nel servizio di mensa valutando la possibilità di aumentare le unità in sevizio nelle giornate di martedì e giovedì.

3 Di conoscere che tipo di formazione e corsi hanno frequentato gli operatori impegnati in tale servizio.

4 Di conoscere se i mezzi e le modalità di trasporto dei cibi precotti sono conformi ed idonei ai dettami imposti dalla Legge.

5 DI prendere visione nel dettaglio degli ordini di servizio e impiego degli ultimi sei mesi, del personale incaricato dell’espletamento del servizio mensa;

6 DI avere la presenza in Consiglio Comunale, quando il punto verrà trattato, del Dirigente responsabile di settore.

Castelbuono 21.10.2016
Il Capo Gruppo del NCD Fabio Capuana.



This post first appeared on Castelbuono .Org – Fatti E Opinioni Del Tutto Castelbuonesi., please read the originial post: here

Share the post

Mensa scolastica scuola elementare San Paolo. L’interrogazione di Capuana dopo i fatti di ieri

×

Subscribe to Castelbuono .org – Fatti E Opinioni Del Tutto Castelbuonesi.

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×