Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Andare negli Stati Uniti: l’autorizzazione ESTA

Nei giorni precedenti alla scrittura di questo articolo ho avuto il piacere di scambiare qualche email con un lettore di vecchia data – Paolo – che ha letto con interesse il post in cui si parlava di Canada e le loro autorizzazioni di viaggio. Abbiamo scoperto una – inevitabile – passione comune per il Nordamerica tutto ed in uno degli scambi mi chiedeva: ma anche per andare Negli Stati Uniti ci sono le stesse regole?

Negli Stati Uniti il processo è leggermente diverso, anche qua distinto tra viaggiatori ed immigranti – poi lo vediamo – ma assolutamente abbordabile per chiunque. Se stai pensando di andare negli Stati Uniti nel prossimo futuro, per un viaggio turistico, un viaggio di nozze, un colloquio conoscitivo d’affari o comunque con una permanenza breve e non lavorativa è bene continuare a leggere.

Cosa ti serve: ESTA
Innanzitutto serve il permesso ESTA, che sta per “Electronic System for Travel Authorization” ossia un’Autorizzazione al Viaggio elettornica. ESTA si tratta di un sistema automatizzato che viene utilizzato per verificare se i viaggiatori sono idonei o meno per andare negli Stati Uniti. Rappresenta il documento finale che viene rilasciato al seguito di un processo elettronico che consente di richiedere autorizzazione di ingresso negli USA attraverso Internet a tutti i cittadini che fanno parte del Visa Waiver Program (VWP).

ESTA è un livello di sicurezza ulteriore che consente a che permette al Dipartimento di Sicurezza Nazionale (Department of Homeland Security – DHS) di determinare se un individuo, prima del suo arrivo negli Stati Uniti, è idoneo all’ingresso nel Paese e se può rappresentare un rischio per la sicurezza.

Il VWP invece non è altro che un programma di Viaggio senza Visto dedicato ai cittadini di 38 paesi aderenti (tra cui l’Italia) e consente di andare negli USA senza il bisogno di un Visto non-immigranti.
Molto importante: il programma ESTA è diventato obbligatorio dal 12 gennaio 2009 e da questa data per tutti i cittadini appartenenti alle nazioni aderenti al VWP è necessario ottenere un’autorizzazione di viaggio ESTA prima di imbarcarsi per gli Stati Uniti. Nota bene: se pensate di partire nelle prossime settimane o mesi, avvantaggiatevi, meglio farlo con largo anticipo.

Differenze tra Visto USA e ESTA
C’è da fare una doverosa precisazione e distinzione: ESTA non è un Visto (nonostante venga comunemente anche chiamato Visto ESTA) in quanto non è in linea con i requisiti di un Visto USA regolare. ESTA però ci offre la possibilità – come abbiamo già detto – di volare verso gli Stati Uniti pur non avendo bisogno di un visto USA.

Alcuni casi esemplificativi che parlano da soli:
Viaggi negli USA per motivi di lavoro: devi richiedere un Visto USA tradizionale (visto per non immigranti)
Vuoi emigrare negli USA: anche qua dovrai richiedere un Visto USA standard (visto per immigranti)
Vai in Vacanza negli Stati Uniti e la tua nazione fa parte del VWP: devi richiedere ESTA

Se hai già un Visto – per lavoro, ad esempio – : non sei tenuto a fare richiesta dell autorizzazione ESTA. Potrai accedere negli USA in base alle condizioni presente sul tuo Visto.

Come ottenere l’autorizzazione ESTA
Presentare una domanda ESTA è un procedura molto semplice e si effettua compilando apposito modulo online attraverso agenzie autorizzate, come ad esempio https://application-esta.us/application

Si deve accedere al sito web in cui ci si ritrova direttamente nella versione in italiano e compilare tutti i campi direttamente on line. Se non si può o non si riesce può farlo tranquillamente qualcun altro al posto tuo, sia un parente, un amico o direttamente il vostro tour operator se state effettuando un viaggio organizzato. Bisogna indicare i soliti dati di base (nome, data di nascita, cittadinanza) con in più i dati del passaporto e recapiti di contatto. Andranno fornite anche indicazioni relative al viaggio: numero di volo e compagnia, città di partenza e indirizzo di alloggio negli Stati Uniti (l’albergo, la struttura ricettiva, casa della zia Maggie).
Verranno richieste anche stato di salute ed eventuali condanne penali (bisogna anche spiegare perché queste due informazioni sono fondamentali?).

L’autorizzazione ESTA è a pagamento, dal settembre 2010: costa 14 dollari e deve essere effettuata tramite carta di credito.

Validità dell’autorizzazione ESTA
ESTA è valida per 2 anni a partire dalla data di concessione, oppure fino alla naturale scadenza del passaporto (o revoca per altri motivi). Da quel momento si può entrare negli USA per viaggi illimitati senza richiedere ulteriori autorizzazioni ESTA: ogni singolo soggiorno non può però essere superiore a 90 giorni di permanenza.

Share

L'articolo Andare negli Stati Uniti: l’autorizzazione ESTA sembra essere il primo su Terzo occhio.org - fonte di domanda per informare se stessi.



This post first appeared on Terzo Occhio - Satira Politica E Pensieri Aperti, please read the originial post: here

Share the post

Andare negli Stati Uniti: l’autorizzazione ESTA

×

Subscribe to Terzo Occhio - Satira Politica E Pensieri Aperti

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×