Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

RECENSIONE: Treno espresso per l'universo di Philip Reeve

Tags: nova loro mondo


Zen e Nova, l'affascinante androide con le lentiggini, sanno cosa significhi viaggiare a bordo dei treni che uniscono mondi remoti: vengono dall'Impero della Rete, le cui stazioni sono sparpagliate per mezza galassia. Ma questa volta è diverso. Sono passati attraverso un gate che non dovrebbe esistere e hanno infranto ogni regola pur di aprirlo. Non sanno dove li condurrà e non possono più tornare indietro. Intanto l'Imperatrice della Rete ha liberato Chandni Hansa dalla prigione in cui era ibernata da lunghi anni e mentre attorno a loro esplode una guerra Zen e Nova devono fuggire per salvarsi la vita. Ma dove possono rifugiarsi, se nessun luogo è sicuro? La misteriosa Zona di Luce Nera li attrae con il suo oscuro richiamo e il cammino di Zen a volte si separa da quello di Nova, per poi tornare a incrociarlo. Tra il canto rombante dei treni, le urla di battaglia e il fragore degli spari ritroveranno mai la strada di casa? Ed esisterà ancora la loro casa?


RECENSIONE:
Confermo e sottoscrivo che Philip Reeve ha creato un intero Mondo di meraviglie fantastiche.
Anche con questo secondo libro (sinceramente con i secondi libri ho dei problemi) la mia fantasia è la mia attenzione sono state completamente catturate dalla scrittura magica di questo scrittore. 
Il mondo che descrive Reeve è ricco di dettagli, ma non manca mai di profondità e complessità, ci sono anche ingredienti che tengono sempre alta l'attenzione e la curiosità del lettore, una sanguinosa battaglia politica per il potere, una storia spaziale futuristica e l'amore....
Una qualità che mi è piaciuta di questo genere Ya è che lo scrittore ha trovato una metafora creativa e dolce per interpretare l'amore, che l'amore non ha confini, l'amore non ha "etichette" l'amore vuole solo amore.
La storia riprende circa nove mesi dopo la conclusione esplosiva di Capolinea per le stelle di Philip Reeve.
Zen e Nova, essendo fuggiti attraverso un nuovo gate, hanno viaggiato in mondi di questa nuova galassia e sono finiti su un pianeta....sede dei giganti. Avendo accettato il fatto che non potranno mai tornare a casa, i nostri protagonisti  hanno accettato i mondi strani e talvolta pericolosi di questa nuova rete di pianeti.... sono innamorati non importa  se Zen è umano e Nova è un' androide.. 
Il vero amore non ha confini.
Zen e Nova esplorano nuove stazioni della Ferrovia, mail caos presto comincia a sovraccaricare il nuovo Leader e le sue lealtà.
Threnody Noon è stata nominata imperatrice.....
Un ladro di nome Chandni Hansa è stata appena scongelata e rilasciata dai congelatori, una prigione in cui i criminali sono congelati per la durata del loro confinamento.
Kobi, ex di Threnody Noon, è in viaggio per incontrare la sua futura moglie, quando scopre una trama della famiglia Prell per avviare una guerra e prendere il trono di Threnody, sa che deve avvisarla.
Mentre tutte queste storie convergono, un nuovo mondo misterioso sta per essere scoperto e le credenze sulle origini della Grande Rete potrebbero essere frantumate.....
Questo nuovo mondo darà speranza o miseria a Zen? Lui e Nova riusciranno a lasciare il passato alle loro spalle ed avere un futuro insieme o il loro passato continuerà a rincorrerli?
Per avere le risposte non vi rimane che leggere Treno espresso per l'universo.
Vi consiglio senza dubbio questa serie, è brillante e meravigliosa.



Image and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPicImage and video hosting by TinyPic       


This post first appeared on L'universo Dei Libri, please read the originial post: here

Share the post

RECENSIONE: Treno espresso per l'universo di Philip Reeve

×

Subscribe to L'universo Dei Libri

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×