Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

“Tirati a lucido”, in PUTIA un workshop sull’autoproduzione di libri

“Tirati a lucido”, in PUTIA un workshop sull’autoproduzione di libri

“Tirati a lucido” | Come fabbricare un’edizione, stampata e rilegata manualmente

Continuano le iniziative di PUTIA art gallery che, dopo il grande successo riscontrato con la mostra “impossibile” di Bruno Munari – visitabile fino al 2 aprile – propone un workshop di due giorni, il week-end del 25 e 26 marzo, che prende spunto proprio dalle opere del maestro.
Il laboratorio sarà condotto dall’artista Stefania Arcieri, – in arte Les Oies – siciliana, emigrata in Francia, disegnatrice, illustratrice e serigrafa. Il suo lavoro trova forza nel concetto del “Do-it-yourself”, cioè dell’auto-produzione delle stampe e dei libri. Questo sarà infatti l’oggetto del workshop, che culminerà nella creazione di un proprio libro, progettato insieme, stampato e rilegato a mano.

Ispirandosi ai libri di Bruno Munari, presenti all’interno della mostra a lui dedicata in PUTIA, sarà realizzata un’edizione a tiratura limitata a partire da una Carta traslucida.
La carta può raccontare delle storie senza che vi siano stampate sopra delle parole. Una carta blu o nera può suggerire una storia notturna; una carta bianca trasformarsi in un paesaggio innevato.
E cosa potrebbe raccontare un libro di carta trasparente?
Le suggestioni derivate dalle caratteristiche della carta saranno il punto di partenza per progettare la forma e il contenuto di un piccolo libro, in un percorso che, per mezzo di diverse tappe, condurrà alla realizzazione di un’opera collettiva.

Il workshop è aperto a tutti coloro che abbiamo curiosità di scoprire il mondo dell’auto-produzione. Non è richiesta alcuna competenza specifica, proprio perchè la diversificazione del pubblico garantirà una migliore riuscita del progetto, arricchendolo di contributi e punti di vista diversi.

Programma:

sabato 25 marzo, 10,30/13 – 14,30/18

– Presentazione di alcuni lavori selezionati dell’artista Stefania Arcieri;
– Presentazione del workshop e breve introduzione sul libro d’artista, sul suo legame col mondo della controcultura, le fanzines, le graphzines e la serigrafia;
– Studio dei libri di Bruno Munari e di altri eventualmente portati dagli stessi partecipanti;
– Progettazione dell’edizione e disegno (ritaglio di silhouettes in cartone per sostituire l’impressione dei telai).

domenica 26 marzo, 10,30/13 – 14,30/18

– Disposizione dei ritagli di cartoncino sul prototipo
– Stampa in serigrafia del libro in tiratura limitata
– Rilegatura a mano
– Conclusione

Per poter sostenere l’iniziativa è necessaria una quota di partecipazione di 40 euro a persona.
Numero massimo di iscritti: 12 persone
Sconto del 20% per gli artisti/artigiani di PUTIA (iscrizione 30 euro)

Sponsor tecnico del progetto è Studio Bruswood, nato nel 2016 da un’idea degli artisti Luca John Nash e Jessica Adamo, che si occupa di illustrazione, grafica, editoria indipendente e serigrafia.

Inoltre, l’iniziativa è in convenzione con le Case Spazioscena, che applicheranno una scontistica particolare ai partecipanti in trasferta.

Per info sulla convenzione:

+39 3339474204
[email protected]

TARGET: adulti e ragazzi (+10)
Insegnanti che possono riproporre l’attività ai propri alunni
Illustratori che vogliono approfondire il concetto di stampa fatta a mano e di libro d’artista
Curiosi che vogliono sperimentare le possibilità della carta
Appassionati di storie e di libri

Info e prenotazioni:
(E’ indispensabile prenotare entro mercoledì 22 marzo)

[email protected]
+39 329 45 68 226

***
Stefania Arcieri | Les Oies

Stefania Arcieri, in arte Les Oies, vive e lavora tra la Francia e l’Italia come disegnatrice, illustratrice e serigrafa.
La carta è sempre stata il suo materiale preferito, con cui poteva realizzare qualsiasi cosa le suggerisse la sua immaginazione: quaderni, marionette, cinema, astronavi o mongolfiere.
Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Palermo e L’École Superieure d’art di Cambrai (Francia).
Oggi continua a realizzare oggetti di carta stampata, piegata, incollata e rilegata: libri, fanzine e ogni sorta di multiplo tentando di conservare l’aspetto infantile e onirico sia nel disegno che nella progettazione editoriale.
Collabora con diversi progetti di microeditoria e autoproduzione: Le Cagibi (Francia), Studio Brushwood (Palermo), Le 38 Quai de Notre-Dame (Tournai, Belgio), Edizioni Precarie (Palermo), Banzaii (Montpellier, Francia), Les Editions Terriennes (Toulouse, Francia).
Ha disegnato per Zanichelli, Barrémag (Saint Etienne, Francia), Soft Revolution, Il Sud Magazine (Palermo), Pot-pourri magazine (Palermo).



This post first appeared on Castelbuono .Org – Fatti E Opinioni Del Tutto Castelbuonesi., please read the originial post: here

Share the post

“Tirati a lucido”, in PUTIA un workshop sull’autoproduzione di libri

×

Subscribe to Castelbuono .org – Fatti E Opinioni Del Tutto Castelbuonesi.

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×