Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Malattie del cane Pinscher, le patologie più comuni

Malattie del cane Pinscher

Prima delle malattie del cane Pinscher, vediamo le caratteristiche fisiche e psicologiche dei cani di questa razza. Originaria della Germania, è una razza piuttosto giovane, dal momento che la sua origine viene fatta risalire al sedicesimo secolo, quando, con tutta probabilità, venivano allevati per eliminare gli animali sgraditi, come i topi o le talpe. Al giorno d’ oggi sono invece diventati apprezzati cani da compagnia e da guardia, dal momento che, a dispetto della statura assai contenuta, si caratterizzano per un’ indole vigile, prepotente e dinamica, con accentuate tendenze dominanti, che rischiano addirittura di diventare tiranniche se non adeguatamente corrette, per cui richiedono un atteggiamento molto fermo da parte del padrone, se si vuole evitare un atteggiamento che può diventare molto aggressivo. Naturalmente, se ben indirizzato ed educato, si dimostra affettuoso ed anche un cane adatto ai bambini, purchè anche i piccoli di casa siano rispettosi ed attenti. A livello estetico, il Pinscher ricorda un Dobermann in miniatura, pur avendo tratti che lo accomunano anche al bassotto e al levriero italiano. Si presenta come un cane elegante e dall' andatura sinuosa e leggera, enfatizzata dal manto, corto, nero e focato alle estremità degli arti e del muso, liscio, particolarmente lucido e fine e assolutamente non adatto a proteggerlo dal freddo, per cui è fortemente sconsigliabile fargli trascorrere la notte in giardino senza un riparo adeguato. Si tratta di una cane di taglia media, alto non più di 50 centimetri, e non più pesante di 20 chili (la versione toy arriva appena a 5 kg). [xyz-ips snippet="login-con-facebook-it"] [fb_plugin post href=https://www.facebook.com/dogalize/videos/10212111259909274/]

Le malattie del cane Pinscher

Sebbene sembri una razza debole e fragile, questi cani sono molto resistenti alle malattie e godono di ottima salute. Questo però non significa che siano completamente immuni da alcune malattie, tra queste:
  • Epatite infettiva del cane: una patologia grave estremamente contagiosa che colpisce il fegato e causa infezioni respiratorie, trasmissibile attraverso il contatto con saliva, feci e urina infette (gli animali guariti restano comunque serbatoio di contagio per molto tempo, ed è per questo che si suggerisce calorosamente la vaccinazione, che rappresenta tra l’altro l’unico modo efficace di debellarla). La malattia si manifesta con infiammazione a carico delle tonsille, febbre lieve, opacità della cornea e dolori addominali.
  • Parvovirosi nel cane: una patologia che colpisce le cellule che rivestono l’ apparato digerente e che solitamente viene contratta dai cuccioli. Si manifesta con abbattimento, letargia, vomito del cane acuto e inarrestabile, dolori all’ intestino, diarrea del caneinappetenza, disidratazione severa, ingrossamento anomalo del cuore, e se trascurata può portare alla morte dell’ animale.
  • Leptospirosi epatica del cane: causata da un batterio trasmesso dall’ urina di animali malati, che colpisce il fegato, provocando un danno epatico irreversibile che può anche determinare la morte del cane. I sintomi possono andare da molto lievi o assenti fino a forme gravi e fatali con progressione estremamente rapida e sono solitamente: febbre alta, vomito, diarrea con o senza sangue, ittero, urine scure,  disidratazionemucose arrossate, apatia e insufficienza renale.
  • Il cimurro nel cane: l’ infezione colpisce preferibilmente i cuccioli, ma anche i cani adulti possono purtroppo ammalarsi. L’  infezione si instaura dapprima nelle tonsille e successivamente nel resto del corpo, fino a colpire duramente il sistema immunitario. I sintomi sono: vomito, diarrea, crisi epilettiche, e febbre molto alta. La percentuale di morte nel caso di questa malattia è del 99 % dei casi; se l’ animale riesce a sopravvivere, solitamente riporta gravi danni al sistema immunitario. L’ unica vera arma resta la prevenzione, attraverso la vaccinazione del cane che va praticata a partire dal secondo mese di vita.
  • Tosse dei cani: una malattia difficile da debellare, con una prognosi molto lunga ma generalmente non pericolosa. E' causata da un batterio e si manifesta con inappetenza, tosse secca, secrezioni nasali e oculari abbondanti. Esiste una vaccinazione che viene effettuata in concomitanza con quelle per cimurro, epatite e parvovirosi.

L'articolo Malattie del Cane Pinscher, le patologie più comuni sembra essere il primo su Dogalize.



This post first appeared on Dogalize, please read the originial post: here

Share the post

Malattie del cane Pinscher, le patologie più comuni

×

Subscribe to Dogalize

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×