Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Brabham BT62: il lancio della supercar inglese prodotta in soli 70 esemplari

A settant’anni di distanza dalla nascita del marchio, la Brabham ha svelato il suo bolide da corsa, un modello che avrà il compito di riportare sulle piste mondiali l’iconico brand creato da Sir Jack Brabham e sarà prodotta in soli 70 esemplari. Quali sono le novità e le sue caratteristiche? Scopriamolo in anteprima in questo articolo dedicato.

Brabham BT62: ecco il nuovo super bolide in arrivo

La Brabham BT62 è stata presentata all’Australia House di Londra e il suo nome è legato già al mondo delle corse e della Formula 1. L’attuale proprietario della casa automobilistica David Brabham è il figlio del celebre campione del mondo Jack Brabham, tre volte Campione del Mondo di Formula 1 nel 1959, 1960 e 1966.

La Brabham nasce esclusivamente per l’uso in pista e può essere considerata come la prosecuzione ed evoluzione del modello BT61 della Formula 1.

Ecco qualche dettaglio interessante in anteprima: il bolide Brabham BT62 misura 4460 mm in lunghezza, 1950 mm in larghezza con un passo di 2695 mm; 41:59 è la distribuzione dei pesi tra l’asse anteriore e quello posteriore. La Brabham BT62 pesa appena 972 Kg.

Il modello BT62 vanta un motore sviluppato dal marchio anglo-australiano, un V8 aspirato da 5.4 litri in grado di sviluppare 710 cavalli e 667 Nm di coppia motrice. Il cambio sequenziale a sei rapporti è marchiato Holinger.

Grande cura è stata dedicata all’aerodinamica; l’ala posteriore regolabile è in grado di sviluppare un carico aerodinamico superiore ai 1200 kg

La Brabham BT62 è il prototipo del costruttore inglese che sarà prodotta e venduta a soli 70 fortunati clienti e, dalle prime anticipazioni, i primi 35 esemplari “richiameranno” i colori delle monoposto della Formula 1.

Brabham BT62: una super car dall’anima “racing”

L’esemplare è stato presentato nella tonalità cromatica del verde e oro e “richiama” palesemente le caratteristiche della BT19, vettura, progettata da Ron Tauranac che conquistò la prima posizione nei GP di Francia, Gran Bretagna, Paesi Bassi e Germania.

Brabham BT19

Non a caso a richiamare palesemente l’anima “racing” della nuova Brabham BT62 sono i pneumatici da competizione Michelin che avvolgono i cerchi da 18″.

Inoltre, il bolide del costruttore inglese vanta i freni carboceramici marchiati Brembo, il serbatoio da 125 litri con un sistema per velocizzare il rifornimento, masse sospese collegate alle ruote da sospensioni a triangoli sovrapposti e il volante rimovibile in fibra di carbonio.

I fortunati proprietari che acquisteranno la Brabham BT62 parteciperanno ad un progetto per migliorare le proprie capacità di guida. Il prezzo da sostenere per acquistare il super bolide della casa costruttrice inglese si aggira intorno a 1,1 milioni di euro, con tasse e optional esclusi.
È il prezzo che si deve pagare per portarsi a casa una super car dotata di dispositivo air jack per il sollevamento dell’auto al box, impianto da corsa e cambi gomme in perfetto stile GTE.

La classe del bolide Brabham BT62 giustifica il prezzo e la produzione in soli 70 esemplari celebra il 70esimo anniversario del suo fondatore. Era il 1948 quando Jack Brabham iniziò a debuttare sulle piste in Australia.

L'articolo Brabham BT62: il lancio della Supercar Inglese Prodotta in soli 70 esemplari proviene da Motorzoom.



This post first appeared on Motorzoom, Un Blog Per Appasionati Di Motori, please read the originial post: here

Share the post

Brabham BT62: il lancio della supercar inglese prodotta in soli 70 esemplari

×

Subscribe to Motorzoom, Un Blog Per Appasionati Di Motori

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×