Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Mettere in letargo la moto: i consigli per ritrovarla a posto a primavera

Tags: moto modo che

Spesso e volentieri la moto durante il periodo invernale non viene utilizzata: sono pochi i motociclisti che si avventurano su due ruote quando le temperature iniziano ad essere troppo rigide e così si finisce con l’abbandonare il proprio veicolo per diversi mesi. Se però si tiene la moto ferma per troppo tempo i problemi sono sempre in agguato e quando torna la bella stagione ci si ritrova spesso e volentieri con la batteria a terra e le gomme da sostituire. Per non parlare della ruggine, un vero e proprio nemico per la nostra 2 ruote.

Per questo motivo, non bisogna mai sottovalutare l’importanza della preparazione: quando si decide di spegnere la moto per lunghi periodi, si devono adottare alcune accortezze per poterla ritrovare a posto e non avere problemi quando torna il momento di montare in sella.

Il rimessaggio della moto: 5 regole fondamentali

Il rimessaggio della moto deve essere eseguito seguendo delle regole fondamentali: se si vuole ritrovare il proprio veicolo perfetto anche dopo mesi di inattività, è importantissimo riservargli alcune attenzioni prima di chiudere la saracinesca del garage.

Staccare la batteria

Se la moto non verrà utilizzata per alcuni mesi è importante staccare la batteria, smontandola completamente e ricaricarla una volta al mese mettendo del grasso sui poli. In alternativa, potete anche acquistare un mantenitore di carica ma in questo caso dovrete posizionare la moto vicino ad una presa di corrente. Questa opzione è sicuramente più comoda, ma la prima sarebbe sempre da preferire.

Svuotare il serbatoio

Prima del rimessaggio è importante svuotare completamente il serbatoio e farlo asciugare molto bene, in modo che non rimangano tracce di carburante. In alternativa, è possibile utilizzare un additivo che permetta al carburante di durare più a lungo.

Fornire un rialzo alla moto

Per evitare che le gomme si ovalizzino bisognerebbe sempre mettere la moto su due cavalletti in modo che i pneumatici non tocchino per terra. In alternativa dovrete preoccuparvi di spostare il veicolo ogni tanto in modo che non rimanga nella stessa posizione per mesi interi.

Lubrificare catena e parti metalliche

Uno dei nemici numero uno delle parti metalliche della moto è la ruggine, che spesso e volentieri crea grandi problemi durante il rimessaggio. Per prevenire la formazione di ruggine basta applicare su tutte le parti uno strato di lubrificante come il WD40 che agisce come protezione e vi permette di ritrovare la moto perfettamente conservata in ogni sua più piccola parte. Ingrassare bene la catena, utilizzando un prodotto che non danneggi gli o-ring, è fondamentale per ritrovarla scorrevole e priva di ruggine.

Coprire la moto

Sia che la moto passi l’inverno al chiuso, sia (e soprattutto) che debba affrontare le intemperie parcheggiata all’esterno, coprirla con un telo da moto è buona norma. Esistono in commercio teli di tutti i tipi: quelli da interno, utili a proteggere la moto da accumuli di polvere sono certamente più economici, quelli da esterno devono invece essere di buona qualità per impedire all’acqua di infiltrarsi e raggiungere la moto. In entrambi i casi comunque la caratteristica fondamentale è la traspirabilità del tessuto. La condensa che si forma sotto il telo è la nemica numero 1 della nostra amata due ruote ed è la principale responsabile della formazione di ruggine sui metalli e di funghi su plastiche e sella.

L'articolo Mettere in letargo la moto: i consigli per ritrovarla a posto a primavera proviene da Motorzoom.



This post first appeared on Motorzoom, Un Blog Per Appasionati Di Motori, please read the originial post: here

Share the post

Mettere in letargo la moto: i consigli per ritrovarla a posto a primavera

×

Subscribe to Motorzoom, Un Blog Per Appasionati Di Motori

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×