Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Trento. La sequestra e tenta di violentarla

Si erano conosciuti per caso nel primo pomeriggio nel centro cittadino e dopo aver scambiato due chiacchiere una Giovane Donna e l’amico appena incontrato, decidevano di andare presso il suo alloggio per trascorrere qualche ora insieme bevendo qualcosa. Purtroppo per lei si è rivelato un incontro tutt’altro che amichevole, in quanto l’individuo, una volta raggiunta la propria dimora, di via Santa Margherita, di fatto la segregava all’interno, portandole via il cellulare con chiaro intento di voler consumare anche un rapporto sessuale. 

In un momento di distrazione la vittima riusciva però a raggiungere una vetrata incominciando ad urlare, attirando l’attenzione di alcuni passanti che prontamente contattavano la Centrale Operativa del Comando Carabinieri di via Barbacovi, con la richiesta di aiuto. 

Immediato e tempestivo è stato l’intervento di una prima pattuglia della locale Sezione Radiomobile, raggiunta in poco tempo da una seconda pattuglia e, non con poca fatica, riuscivano a fare breccia nel locale dove viveva, aprendo con forza la saracinesca che chiudeva l’entrata. 

All’interno veniva trovata in forte stato di agitazione, la giovane Donna, la quale raccontava ai militari intervenuti quanto accaduto: di essere stata rinchiusa all’interno dal cittadino pakistano conosciuto poco prima, il quale, contro la sua volontà, tentava un approccio sessuale toccandola nelle parti intime, offrendole, tra l’altro dello stupefacente cosa che la donna, ormai presa dal panico, rifiutava categoricamente. 

Durante le verifiche ed i controlli accurati nella stanza e sulla persona dell’extracomunitario, veniva rinvenuto lo stupefacente, una modica quantità di marijuana, offerta in precedenza alla vittima.  

Si procedeva quindi ad accompagnare presso gli ufficio del Radiomobile Carabinieri di via Barbacovi e W.A. 32enne e ultimate le formalità di rito, veniva dichiarato in stato di arresto per i reati di violenza sessuale, sequestro di persona e spaccio di sostanze stupefacenti e, poi, condotto presso il Carcere di Spini di Gardolo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.



This post first appeared on Secolo Trentino, please read the originial post: here

Share the post

Trento. La sequestra e tenta di violentarla

×

Subscribe to Secolo Trentino

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×