Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

L’anagrafe di Torino registra Niccolò, primo bimbo italiano con due mamme

Il Comune di Torino ha registrato oggi, nell’anagrafe della città, il figlio di due mamme nato nel nostro Paese. E’ la prima volta in Italia: il primo riconoscimento alla nascita di un bimbo di una coppia omogenitoriale.

La sindaca Chiara Appendino, dopo aver annunciato nei giorni scorsi l’intenzione di dare pari diritti “forzando la mano”, ha dunque proceduto firmando l’atto che riconosce Niccolò Pietro come figlio di Chiara Foglietta, vicecapogruppo del Pd in consiglio comunale, e della compagna Micaela Ghisleni, bioeticista.

“Oggi non si è solo scritto un atto. Un nome su un foglio. Si è scritta una pagina importante della nostra Storia. Niccolò ora è ufficialmente registrato ed è figlio mio e di Micaela anche per lo Stato italiano”, scrive su Facebook la Foglietta: “Abbiamo aperto una strada importante per tutte le coppie che si trovano nella nostra stessa situazione, abbiamo dato coraggio a quelle donne che non hanno più intenzione di dichiarare il falso. Se siamo qui oggi lo dobbiamo a chi ci ha creduto fin da subito, il nostro avvocato Alexander Schuster, al Coordinamento Torino Pride e nello specifico ad Alessandro Battaglia che è stato fondamentale e da anni si impegna per tutte e tutti noi senza sosta, alla sindaca Chiara Appendino, che ha avuto coraggio e ci ha messo la faccia, e alla giunta”, aggiunge l’esponente del Pd. “Torino, non senza fatica, si dimostra ancora una volta all’altezza della sua storia. Che sia di esempio a tante altre città e altri sindaci in Italia. E poi si riempia il vuoto legislativo quanto prima” conclude la consigliera comunale del Pd.

Ma non tutti hanno preso bene la notizia e tra i più tradizionalisti, osservando le reazioni alla vicenda sui social, sono in numerosi a contestare la scelta intrapresa dalla Appendino. Che certamente farà discutere.

Secondo Augusta Montaruli, deputata torinese di Fratelli d’Italia, “il Sindaco Appendino compie un atto illegittimo in spregio della legalità solo per primeggiare nell’attacco alla famiglia naturale”, aggiungendo che “l’Appendino aveva promesso testualmente di voler forzare la mano se non trovava soluzioni compatibili alla normativa vigente e ha pensato bene di scavalcare gli uffici dell’Anagrafe che si erano rifiutati di registrare una falsità ideologica, solo per compiacere la lobby omosessuale che ormai spadroneggia tanto nel PD quanto tra i 5 stelle”.

“La cosa più triste – ha concluso – è che riconoscendo anche il bambino di una coppia gay ha indirettamente legittimato anche una maternità surrogata con utero in affitto, la nuova forma di schiavismo femminile del terzo millennio, Vergogna!”.

The post L’anagrafe di Torino registra Niccolò, Primo Bimbo Italiano con due mamme appeared first on Secolo Trentino.



This post first appeared on Secolo Trentino, please read the originial post: here

Share the post

L’anagrafe di Torino registra Niccolò, primo bimbo italiano con due mamme

×

Subscribe to Secolo Trentino

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×