Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

“Occhio, stavolta spariamo noi”: la minaccia degli antifascisti a Salvini

Era già successo che il leader leghista subisse minacce: l’ultima era avvenuta via Facebook, dove un post lo ritraeva imbavagliato dalle brigate rosse. Oggi l’ultima trovata è stata quella di appendere uno striscione di minacce su un cavalcavia ad Umbertide, dove il leader leghista era atteso per protestare contro la costruzione della nuova moschea in Umbria, una delle più grandi in Italia.

Una risposta, come appare ovvio, ai fatti di Macerata. “Mentre a Foligno stavamo esponendo le nostre idee, i nostri progetti per il futuro, e preparando le nostre battaglie – spiega Riccardo Marchetti, coordinatore nazionale Umbria per la Lega e candidato alla Camera – ad Umbertide qualche democratico appendeva sul cavalcavia dell’E45 questo striscione. E poi i brutti e violenti siamo noi. Saremo ancora più numerosi, non abbiamo paura, le idee sono a prova di proiettile!”.

Ora si indaga ora per capire chi sia l’autore di tale gesto, anche se non è ancora chiaro chi abbia effettivamente esposto lo striscione.

Un fatto grave, che risuona ancor più complesso in quel clima attuale non proprio dei più sereni e distesi, così come ci si aspetterebbe in campagna elettorale. Un clima destabilizzante, tra nostalgie e sentimenti contrastanti, in quella continua rievocazione di fenomeni del passato oramai defunti, usati troppo spesso come valido pretesto per scopi puramente politici.

L'articolo “Occhio, stavolta spariamo noi”: la Minaccia Degli Antifascisti a Salvini proviene da Secolo Trentino.



This post first appeared on Secolo Trentino, please read the originial post: here

Share the post

“Occhio, stavolta spariamo noi”: la minaccia degli antifascisti a Salvini

×

Subscribe to Secolo Trentino

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×