Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

La storia (dimenticata) dei cristiani in Medio Oriente

La Storia (dimenticata) Dei Cristiani In Medio Oriente

In merito alla difficoltosa situazione Dei Cristiani in Kurdistan e Iraq, l’On. Mario Borghezio, europarlamentare della Lega Nord, ha indirizzato alla Commissione Europea la seguente interrogazione: “I recenti scontri fra forze curde e irakene, oltre a quelli tra sunniti e sciiti, stanno purtroppo vanificando gli sforzi compiuti per sconfiggere lo Stato Islamico ed alimentano un clima di incertezza e tensione che colpisce direttamente i profughi cristiani e yazidi, tuttora impossibilitati a rientrare a Mosul e nella piana di Ninive. Dal 2006 a oggi, nonostante la minoranza cristiana costituisca da sempre nella regione un riconosciuto elemento di dialogo fra le etnie e le confessioni religiose, più di 40 chiese sono andate distrutte negli scontri e oltre 1200 persone sono state uccise per il solo fatto di essere cristiane”.

Borghezio spiega: “Dopo la sconfitta dell’Isis, i riflettori si sono spenti sui profughi e le minoranze nella regione; gli aiuti (anche a causa della chiusura degli aeroporti del Kurdistan) non arrivano più a destinazione e vi sono ingentissimi problemi per il reperimento di beni essenziali, dal cibo al kerosene per il riscaldamento”.

Borghezio pertanto chiede: “Quali provvedimenti intende prendere la Commissione perché gli aiuti umanitari giungano in maniera tempestiva e consistente alle comunità cristiane e yazide nel nord dell’Iraq e per stabilizzare la regione?”

L'articolo La storia (dimenticata) dei cristiani in Medio Oriente proviene da Secolo Trentino.



This post first appeared on Secolo Trentino, please read the originial post: here

Share the post

La storia (dimenticata) dei cristiani in Medio Oriente

×

Subscribe to Secolo Trentino

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×