Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Niente saccone per il salto in alto, scoppiano le polemiche

salto-in-alto-Tolmezzo
Il tema del saccone per il salto in alto del campo di atletica di Tolmezzo, una delle strutture di riferimento per lo sport dell’Alto Friuli e non solo, continua a far discutere.

Ricordiamo i fatti della vicenda pubblicata sul sito https://www.studionord.news/: il saccone viene distrutto da un evento atmosferico nel 2017, la Regione boccia la domanda di contributo “per un cavillo burocratico“, dice il presidente della Libertas Tolmezzo Francesco Martini, e sanziona la società per non aver apposto la marca da bollo sulla domanda. Nel frattempo un atleta della Libertas, Luca Bombardier, diventa campione regionale di categoria del salto in alto indoor allenandosi sul letto di casa, suscitando ironia e tristezza anche negli ambienti sportivi nazionali.

Il Coni regionale, su interessamento dell’ex azzurro della specialità Alessandro Talotti, attraverso il vicepresidente Ermes Canciani assicura un intervento. Un bando regionale viene assicurato entro il mese di novembre anche dalla neo assessore allo Sport Tiziana Gibelli in occasione di una sua visita a Tolmezzo. “Ma poi nessuno si è fatto vivo – attacca Martini –. Nel frattempo il consiglio regionale pochi giorni fa ha bocciato con 27 no e 14 si un emendamento presentato dal consigliere del PD Enzo Marsilio volto alla concessione di un contributo da 20.000 euro per chiudere la vicenda. Perché questo accanimento, questo astio? – si chiede Martini, anche consigliere comunale -. Il campo di atletica di Tolmezzo è l’unico della Carnia, viene usato da diverse società e soprattutto da migliaia di studenti. Sono semplicemente disgustato: ci hanno deriso, umiliato, canzonato solo per aver cercato il bene dei ragazzi che vogliono fare atletica. Per quanto mi riguarda non farò più alcuna domanda, perché sono schifato. Schermaglie fra fazioni politiche? Un dispetto A Marsilio? L’unica cosa certa è che il saccone non c’è”.

Sull’argomento è intervenuto oggi sul Messaggero Veneto il successore di Martini nel ruolo di assessore allo Sport di Tolmezzo, ovvero Mario Mazzolini, che ha attaccato in particolare i due esponenti della montagna friulana in consiglio regionale Stefano Mazzolini, astenutosi sulla votazione (“Invece di venire da questa parti a fare selfie, dia risposte al nostro territorio, lavori e mantenga le promesse fatte in campa elettorale”, dice Mario Mazzolini) e Luca Boschetti, che ha votato contro la concessione del contributo (“E’ più incline a prendere ordini dal suo partito che a servire i suoi cittadini?“, la domanda dell’assessore tolmezzino).



This post first appeared on Atleticanotizie -, please read the originial post: here

Share the post

Niente saccone per il salto in alto, scoppiano le polemiche

×

Subscribe to Atleticanotizie -

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×