Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Montagna: oggi si corre il Memorial Partigiani Stellina

 Logo_Stellina.jpg.620x0_q70_crop-scale

Oggi Domenica 26 agosto arriva il momento della trentesima edizione per il Memorial Partigiani Stellina, l’appuntamento internazionale di corsa in montagna a Susa (Torino). Un compleanno importante che gli organizzatori hanno deciso di celebrare ripartendo dal percorso originario, quello da cui nel 1989 è iniziata la storia di una delle manifestazioni dell’outdoor running più conosciute al mondo. In quell’anno un gruppo di amici animati dalla passione per la corsa in montagna, Adriano Aschieris, Mario Pisano e don Gianpiero Piardi hanno dato vita, insieme alla famiglia Bolaffi e al campione olimpico di Roma 1960 Livio Berruti e col supporto operativo dell’Atletica Susa, alla prima corsa in montagna riconosciuta dalla IAAF. Una corsa nella storia che passa dal periodo romano e dall’Arco di Augusto di Susa alla seconda guerra mondiale con la rievocazione della battaglia delle Grange Sevine dove i partigiani, guidati dal comandante Aldo Laghi, alias Giulio Bolaffi, ebbero ragione dei tedeschi. Il tradizionale tracciato ha visto i tanti trionfi del neozelandese Jonathan Wyatt, oggi a capo della WMRA (World Mountain Running Association). Per l’occasione è inoltre annunciata la presenza del presidente FIDAL Alfio Giomi.

UOMINI – Al maschile, la Stellina 2018 presenta un parterre davvero invidiabile con la presenza di tutti i campioni europei della corsa in montagna dal 2013, tranne Xavier Chevrier ancora fermo ai box per infortunio. Saranno infatti della partita il norvegese Johan Bugge (oro continentale nel 2015), alla sua prima competizione in Italia, con i gemelli Bernard Dematteis (Corrintime, 2013-14-18) e Martin Dematteis (Corrintime, 2016). Tra i favoriti spicca Francesco Puppi (Atl. Valle Brembana), iridato 2017 delle lunghe distanze, due volte secondo alla Stellina: il comasco nel 2018 ha al suo attivo la vittoria al Memorial Bianchi di Malonno, seconda tappa della Coppa del Mondo WMRA, davanti al keniano Timothy Kimutai Kirui (Run2together), anche lui atteso ai nastri di partenza a Susa. Tutta da seguire sarà anche la prova di Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe), secondo agli Europei di Skopje alle spalle di Bernard e davanti a Martin, attualmente secondo nella classifica dell’Eolo Mountain Classic Cup, trofeo del quale il Challenge Stellina rappresenterà la tappa finale. Cinque le prove inserite nella competizione: il Trofeo Nasego (Casto, 13 maggio), le due prove di Campionato Italiano a Saluzzo (10 giugno, salita e discesa) e Tavagnasco (22 luglio, solo salita), il Fletta Trail di Malonno (5 agosto), cui si aggiunge appunto Susa che decreterà i vincitori. Al termine delle prime quattro tappe, la classifica maschile vede al comando Bernard Dematteis con 340 punti seguito da Cesare Maestri con 216, Alessandro Rambaldini (Atl. Valli Bergamasche Leffe, 185), Martin Dematteis (141), Luca Cagnati (Atl. Valli Bergamasche Leffe, 136) e Francesco Puppi (130). A completare la panoramica dei top runner Henri Aymonod (Corrintime), campione italiano di staffetta insieme ai gemelli Dematteis, Emanuele Manzi (US Malonno), Andrea Rostan (Atl. Saluzzo) e un nutrito gruppo di atleti stranieri. Accanto al norvegese Bugge ci sono infatti il francese Thibaut Imbert, fresco vincitore dei 14 km del Trail du Mezenc nell’alta Loira, e lo sloveno Timotej Becan, tredicesimo agli ultimi Europei. Saranno della partita anche i britannici Jamie Baron e Ben Riddell e l’irlandese Paul Tierney. Riflettori anche sulla coppia d’oro dello sci alpinismo formata da Matteo Eydallin (Atl. Susa Adriano Aschieris) e Damiano Lenzi (Ras Courmayeur), gli uomini del Mezzalama che più volte in carriera sono saliti sul podio iridato di specialità.

DONNE – La prova femminile del Challenge Stellina Race, che per la prima volta nella storia della manifestazione transiterà dalle Grange Sevine, si annuncia molto combattuta. In assenza di una favorita d’obbligo, sono in tante le atlete in lizza per il successo che lo scorso anno fu di Camilla Magliano (Pod. Torino): reduce da una stagione complicata da alcuni infortuni, la piemontese sarà al via. Ma lotteranno per la vittoria anche le azzurre Valentina Belotti (Atl. Alta Valtellina) ed Emma Quaglia (Cambiaso Risso Running Team Genova), la maratoneta new entry nel team azzurro di corsa in montagna, unica atleta italiana in attività ad aver vestito la maglia della Nazionale in cinque specialità: pista outdoor, pista indoor, strada, cross e corsa in montagna. Ad attenderla in cima a Costa Rossa troverà Maura Viceconte, maratoneta bronzo agli Europei di Budapest nel 1998, per una rimpatriata nell’azzurro della corsa su strada. Al via per puntare a un piazzamento di vertice anche Gloria Giudici (Freezone) ed Erica Ghelfi (Vittorio Alfieri Asti). Nutrito il parterre delle straniere con la keniana Joyce Mutoni, le francesi Anais Sabris ed Elisa Poncet, rispettivamente la seconda e la sesta dei recenti Europei, l’irlandese Sarah McCormack, che a Skopje fu nona, la britannica Heidi Davies e la neozelandese Sarah Douglas. Al femminile a guidare la classifica della EOLO Mountain Classic Cup è Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina) con 250 punti su Alice Gaggi (La Recastello Radici Group, 200). Sul podio virtuale al momento anche Elisa Compagnoni (Atl. Alta Valtellina, 185) seguita dalla coppia della Freezone formata da Gloria Giudici (140) e Barbara Bani (138). Assenti a Susa le prime due in classifica, le altre saranno tutte in gara pronte a recuperare punti per risalire la classifica. Da seguire anche Lorenza Beccaria (Atl. Saluzzo) e la compagna di club Alessia Scaini, quarta agli Europei di Skopje tra le juniores, che sarà in gara insieme alle altre azzurrine Linda Palumbo (Atl. Clarina Trentino) e Gaia Colli (Apd Pont Saint Martin). Al maschile tra gli under 20 in gara il bronzo europeo Giovanni Rossi (As Lanzada) con Isacco Costa (Gs Quantin), Dionigi Gianola (As Premana) e Alessandro Mello Rella (Atl. Saluzzo).

RADUNO A SESTRIERE – Dopo le gare del Memorial Partigiani Stellina, scatterà il raduno federale di corsa in montagna verso i Campionati Mondiali che quest’anno si svolgeranno a Canillo (Andorra), domenica 16 settembre, su percorso di sola salita. A Sestriere (Torino), dal 26 agosto e fino al 13 settembre, sono convocati 19 atleti: 10 uomini e 9 donne. Al maschile Nadir Cavagna (Atl. Valle Brembana), Bernard Dematteis (Corrintime), Martin Dematteis (Corrintime), Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe), Hannes Perkmann (Sportler Team), Francesco Puppi (Atl. Valle Brembana), Isacco Costa (Gs Quantin Alpenplus), Dionigi Gianola (As Premana), Alessandro Mello Rella (Atl. Saluzzo) e Giovanni Rossi (As Lanzada), mentre al femminile Valentina Belotti (Atl. Alta Valtellina), Erica Ghelfi (Vittorio Alfieri Asti), Gloria Giudici (Freezone), Camilla Magliano (Pod. Torino), Emma Quaglia (Cambiaso Risso Running Team Genova), Gaia Colli (Apd Pont Saint Martin), Angela Mattevi (Atl. Valle di Cembra), Linda Palumbo (Atl. Clarina Trentino) e Alessia Scaini (Atl. Saluzzo)



This post first appeared on Atleticanotizie -, please read the originial post: here

Share the post

Montagna: oggi si corre il Memorial Partigiani Stellina

×

Subscribe to Atleticanotizie -

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×