Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Enrica Cipolloni vince i campionati italiani di pentathlon

Padova_Cipolloni-e1390772985310

Fonte:Fidal.it- La giornata inaugurale dei campionati italiani di prove multiple indoor incorona Enrica Cipolloni (Fiamme Oro) che oggi a Padova ha dominato il pentathlon, realizzando 3.860 punti. I suoi parziali: 8.98 nei 60 ostacoli, 1,83 in alto, 11,83 nel peso, 5,31 nel lungo e 2:34.68 negli 800. Per la ventisettenne marchigiana delle Fiamme Oro, al rientro sulla scena nazionale dopo alcune stagioni condizionate da problemi fisici, è il secondo titolo italiano vinto in carriera nel pentathlon indoor: il precedente risaliva al 2014, quando la Cipolloni s’impose nella prima rassegna tricolore ospitata dal Palaindoor di Padova. Argento per Sara Bianchi Bazzi (Atl. Lecco Colombo Costruzioni/3.590 punti), bronzo per Mariaelena Agostini (Lib. Sanp/3.588 punti). Quest’ultima  si è anche aggiudicata il titolo promesse, precedendo Alice Lunardon (Atl. Riviera del Brenta/3.441 punti) ed Erica Monfardini (Bracco Atletica/3.366 punti). Ad Alice Boasso (Atl. Fossano ’75), quarta assoluta con 3.545 punti, il titolo italiano juniores. Staccata di appena cinque punti, Gloria Gollin (Atl. Vicentina/3.540 punti). Bronzo per Sofia Montagna (Atl. Vigevano/3.426 punti). Dopo le prime quattro gare nell’eptathlon maschile, maglia di leader per Alexander Demetz (Atl. Gherdeina Raiffeisen), con 3.072 punti, davanti al campione uscente Simone Cairoli (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni), staccato di 39 lunghezze. Tra gli juniores, bella sfida tra Lorenzo Naidon (Us Quercia Trentingrana) e Riccardo Miglietta (Atl. Vicentina), separati di dieci lunghezze – 3.059 punti per il trentino e 3.049 punti per il veneto – dopo le prime quattro gare. Domani – domenica – la seconda giornata di gare, con l’assegnazione di altre cinque maglie tricolori, nell’eptathlon assoluto, promesse e juniores e nel pentathlon allievi e allieve. Nelle gare di contorno, progressi per l’astista Claudio Stecchi (Fiamme Gialle) che, alla seconda uscita stagionale, salta 5,55, aggiungendo 7 centimetri alla misura ottenuta il 20 gennaio a Potsdam, in Germania. Poi ha tentato inutilmente i 5,65. 

PENTATHLON – L’inseguimento alle maglie tricolori inizia nel segno di Silvia Taini (Brixia Atletica 2014), nettamente la più veloce nei 60 ostacoli (8”70). Enrica Cipolloni (Gs Fiamme Oro) è seconda in 8”98. Terza, con 9”03, la junior Alice Boasso (Atl. Fossano ’75).  Cipolloni senza rivali nell’alto: la poliziotta marchigiana salta 1.80 alla seconda prova e 1.83 alla terza. Le avversarie sono lontane: la junior Pamela Croce (Us Quercia Trentingrana) è seconda con 1.71, davanti alla promessa Mariaelena Agostini (Lib. Sanp), che si ferma a 1.68. A fine gara, posizioni invertite rispetto ai 60 ostacoli: Cipolloni guida la Classifica generale con 1.930 punti davanti aTaini (1.663). Al terzo posto, staccata di quattro punti (1.659), c’è Sara Bianchi Bazzi (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni). Pamela Croce è la miglior junior (1.654 punti, quarta); Mariaelena Agostini (Lib. Sanp) veste i panni di leader provvisoria tra le promesse (1.609 punti, quinta). Cipolloni a parte, la classifica è cortissima: quattro atlete in 54 punti. Il getto del peso permette alla poliziotta marchigiana di aumentare ulteriormente il vantaggio: la marchigiana lancia a 11.83, precedendo la junior Meta Sterni (Bor Atletika) e la promessa Agostini, seconda e terza con la stessa misura (10.89). Dopo tre gare, Cipolloni leader con 2.580 punti, davanti ad Agostini (2.197) e Bianchi Bazzi (2.164). Quinta assoluta, e miglior junior, Gloria Gollin (2.102). Nel lungo, dove la migliore è Milica Travar (Gs Ermenegildo Zegna) con 5.66, la Cipolloni non brilla (5.31), ma resta prima in classifica con un margine rassicurante (oltre 300 punti) su Bianchi Bazzi. Sale, dopo il bel 5.64 nel lungo, la junior Gollin, ora terza assoluta, davanti all’under 23 Agostini. Negli 800 il miglior tempo è di Alice Boasso (2’20”65), mentre la promessaAgostini recupera punti preziosi correndo in 2’22”83. La regina del pentathlon, anche dopo la quinta gara, resta comunque Enrica Cipolloni (2’34”68).

EPTATHLON – Il grande favorito dell’eptathlon, Simone Cairoli (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni), è secondo nei 60 (7”11) che vedono primeggiare la promessa Alessandro Meliconi (Pontevecchio Bologna), più veloce di 3 centesimi (7”08) rispetto al campione italiano uscente. Alexander Demetz (Atl. Gherdeina Raiffeisen), a conferma dei recenti progressi, domina il lungo con 7.30 e – dopo il 7”22 dei 60 – conquista la testa della classifica generale. Oltre i 7 metri anche Andrea Petazzi (Atl. Lecco-Colombo Costruzioni), che precede di poco (7.02 contro 6.99) il compagno di squadra Cairoli, ancora secondo in classifica. La promessa Matteo Chiusolo(Sportrace) è l’unico a superare i 13 metri nel peso (13.10). Demetz, sesto con 11.82, e Cairoli, quarto con 12.22, continuano a guidare la classifica, ora separati di 12 lunghezze: 2.287 punti per l’altoatesino, 2.275 per il lombardo. Meliconi, quinto con 2.151 punti, è leader tra le promesse.  Nel’alto, conferma sui suoi migliori livelli per Demetz, unico a superare 1.98. A 1.95 si fermano Matteo Miani (Assindustria Padova), Cairoli e Meliconi. Chiusura di giornata con Demetz davanti a tutti (3.072 punti) e Cairoli secondo (3.033). La miglior promessa nella classifica provvisoria è Meliconi, quarto assoluto con 2.909 punti.

EPTATHLON JUNIORES – Lorenzo Naidon (Us Quercia Trentingrana) mette tutti in fila nei 60 (7”15), ma Riccardo Filippini (Atl. Stud. Rieti Andrea Milardi) lo insegue ad un solo centesimo (7”16). Naidon resta primo in classifica anche dopo il salto in lungo, dove il migliore, con 7.05, è Andrea Cerrato (Atl. Fossano ’75). Naidonarriva a 7 metri esatti e tiene a distanza, in classifica generale, Riccardo Miglietta (Atletica Vicentina) che, dopo il 7”27 d’apertura nei 60 metri, atterra a 6.92 nel lungo. Naidon ancora davanti a tutti nel peso: il trentino lancia a 12.83, precedendo Lorenzo Modugno (Pol. Triveneto Trieste/12.32) e Miglietta (12.31). Il vicentino brilla nell’alto, superando 2.04. Nessuno come lui, oggi, ma la prestazione non è sufficiente per superare in classifica generaleNaidon, che sale a 1.95 e mantiene la leadership provvisoria, anche se con un margine minimo – 10 punti – su Miglietta. Alla fine della prima giornata: primo Naidon (3.059), secondo Miglietta (3.049). Sul terzo gradino del podio, Dario Dester (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) con 2.938 punti.



This post first appeared on Atleticanotizie -, please read the originial post: here

Share the post

Enrica Cipolloni vince i campionati italiani di pentathlon

×

Subscribe to Atleticanotizie -

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×