Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

IL PESO DEI "PADRI"

IL PESO DEI


Come spesso avviene, lo scritto di Zarlatti che ho postato come commento nel mio pezzo precedente, e' fonte di ispirazione per qualche riflessione.
Alessandro ha ragione.
Parto da ancora piu' lontano; com'e' stato Possibile Consegnare il PCI ad uno come Occhetto?
Gramsci, Togliatti, Longo, Berlinguer e poi Occhetto, Bersani, Casini, Renzi, Prodi, Franceschini......cosa cazzo e' andato storto?
Come si e' passati da Pasolini, Sciascia, Guttuso, Alda Merini, Pavese, Fenoglio ai riferimenti “culturali” della pseudo sinistra attuale come Saviano e Fazio?
Chi ha permesso ad Occhetto di mettere un cazzo di alberello al posto della gloriosa Falce e Martello?
Mi rendo perfettamente conto come con dei simili Padri Nobili, sia difficile competere, e' accaduto anche all'Unione Sovietica.
Gia' il Passaggio da Lenin, Stalin a Kruscev non e' stato il massimo della vita, ma passare da Breznev a quella merda di Gorbaciov e poi all'ubriacone brizzolato e' stata davvero tanta roba.
Il problema e' che, in casa nostra, di un Putin che rimetta a posto le cose non si scorge neanche l'ombra.
Sono figlio di Comunisti, so di cosa parla Zarlatti, c'ero.
C'ero alle infinite feste dell'Unita' ( a proposito....fatta fallire senza neanche un tentativo serio di salvataggio) dove, bambinetto, di sera tardi mi addormentavo in qualche stand e dovevano i miei venirmi a cercare.
Ricordo mio padre e mio zio vendere l'Unita', la domenica mattina, davanti alla chiesa.....ricordo che usciva il parroco, grande personaggio, che discuteva con loro per poi quasi abbracciarli perche' alla fine....Gesu' era uno dei nostri.
Come si e' passati da tutto questo alla Boschi?
Ripeto, vedere Casini sotto la gigantografia di Gramsci.....beh....non riesco neanche a trovare le parole giuste.
Ho paura per Cuba.
Domenica si vota, chiunque l'assemblea nacional, eletta dal popolo, designera' come nuovo Leader non sara' mai un Leader Maximo.
Diaz Canel, Mariela....chi volete voi come potra' mai anche solo accostarsi ai giganti che l'hanno preceduto?
Ho paura ma sono anche consapevole che, a Cuba, esistono tali e tanti elementi di controllo che, almeno all'inizio, difficilmente si potra' deragliare da una determinata linea.
Credo che Raul sara' ancora il padre nobile, il garante, il tutor di colui o colei a cui tocchera' l'onore e l'onere di guidare il paese.
Pero' e chiaro che i figli non valgono mai i padri.
Fidelito Castro sappiamo che fine ha fatto, Mariela non e' certo Raul ma anche Sandro Mazzola valeva uno scarpino di Capitan Valentino....
Ho paura...ma voglio fidarmi.
In fondo la Cina ed il Vietnam insegnano che e' anche possibile prosperare seguendo una certa linea.
Dopo Mao c'e' stato Deng, poi altri, fino all'attuale presidente che, pare, voglia diventare eterno.
Alla morte dello Zio Ho, il Vietnam unito, dopo aver preso a calci in culo gli yankee, ha proseguito sulla strada dello sviluppo e della modernita', gli esempi positivi ci sono.
Cosa deve fare ora il PD?
Intanto sfanculare il bilioso fiorentino, poi trovare una persona di buon senso che lo riporti sulla giusta strada, un qualcuno che, ogni tanto non sempre, dica cose di Sinistra.
Un nome io l'avrei.
Sergio Chiamparino.
E' stato un gran sindaco, ha portato le Olimpiadi gestendole al meglio, ora e' Governatore del Piemonte e deve pure porre rimedio alle minchiate dell'Appendino....lavoro da fare quasi a tempo pieno.
Quando il Toro era fallito ha trovato lui Cairo.
Qualche anno con questo solido piemontese al comando e il PD ritrovera' la sua storia che, ricordo ancora, arriva da lontano.
Livorno 1921.


This post first appeared on CUBA;UN'ISOLA NEL SOLE, please read the originial post: here

Share the post

IL PESO DEI "PADRI"

×

Subscribe to Cuba;un'isola Nel Sole

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×