Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

LA SITUAZIONE


L'altro giorno ho postato il pezzo di Zarlatti dal suo blog, dove si raccontava come sarebbe sufficiente farsi una scorpacciata di novelas per capire, totalmente od in parte, la natura del popolo cubano.
La tipa che sposa il tipo, poi divorzia e si mette col fratello facendosi nello stesso tempo tirare due colpi dallo zio, mentre il tipo si mette con la madre della tipa risparmiando, forse, l'abuela per ragioni anagrafiche.
Sono non credente; agnostico, ateo, fate voi ma provengo da un paese di forte matrice cattolica dove certi istituti, malgrado i tempi grami in cui stiamo vivendo, hanno ancora un loro valore.
Il matrimonio ad esempio.
Ho Fatto fatica a credere che c'e' stato un tempo, a Cuba, dove il governo regalava ai novelli sposi una cassa di bibite, questi si sposavano per potersela vendere o bersela con gli amici, per poi divorziare il giorno dopo.
Mi sembrava una cosa da fuori di testa.
Ho sorriso, felicemente esterrefatto, quando durante un mio soggiorno, ho trovato nella casa de renta dove vivevo la sentenza di divorzio dal mio brevissimo matrimonio, sentenza arrivata in mia assenza, per rebeldia con la motivazione “falta de carino”.
La mia coscienza formatasi in un paese cattolico mi spinge a pensare che sia il matrimonio che il divorzio siano una cosa seria, provochino gioie, stimolino obbiettivi, causino profonde delusioni, traumi emotivi e disastri economici.
Mi rifiuto di pensare che il tutto debba ridursi alla falta di un qualcosa di indefinibile o a una cassa di Tucola.
La motivazione che ti rifila il cubano per giustificare questo ed altro e' sempre la stessa.
Uno dei piu' grandi alibi esistenti sulla faccia della terra, che consente di far passare per buone autentiche cialtronerie.
Il cubano ritiene di essere stato sfortunato a nascere in un paese con un certo tipo di ordinamento sociale, ma poi di quell'ordinamento sociale non rinuncia a nulla, godendosi tutti i privilegi di chi e' comunque assistito dalla culla alla tomba.
Se un tipo ha 5 figli da 5 donne differenti, figli di cui si disinteressa sotto ogni punto di vista.....e' Colpa della situazione in cui sta' vivendo.
Se ruba allo stato e' colpa della situazione, se incula lo yuma e' colpa della situazione, se vende la figlia al canadese di turno e' colpa della situazione, se vive coi proventi del mestiere piu' antico del mondo praticato sempre dalle figlie e' ancora colpa della situazione.
Lui no tiene la culpa. Mai.
Un tio della familia, uno in gamba a cui voglio bene, ancora incazzato nero col governo perche', al ritorno dall'Angola mentre Luanda voleva assicurare a tutti i reduci un vitalizio, Fidel affermo' che avevano fatto solo il loro dovere, limitandosi a regalare ad ogni reduce una grossa radio a transistor, mi dice sempre “Abbiamo fatto quello che abbiamo fatto con entrambe le mani legate dietro alla schiena, pensa cosa avremo potuto fare se le avessimo avute libere...”
Lui ha svoltato, ha una empresa che fa placas, anche con 3 cantieri aperti allo stesso tempo.
Eppure anche lui che non si e' rassegnato alla situazione.....si lamenta che senza la situazione stessa chissa' cosa avrebbe potuto fare.
Eppure qua' in occidente la situazione non ci dovrebbe essere, fra i milioni di cubani che ci vivono ben pochi hanno saputo fare la differenza.
La maggior parte di loro....si lamenta della situazione!
Non c'e' lavoro, tutto e' caro, lo yuma non e' lo stesso che avevano conosciuto a Cuba e che aveva promesso loro mare e monti.
Ovviamente senza generalizzare, ma di cubani che hanno svoltato ne conosco se non pochi, pochissimi.
Colpa loro?
No.....colpa della situazione.
Il vincente trova sempre una soluzione, gli altri invece si inventano alibi per giustificare i troppi fallimenti.
Questo vale per tutti non solo per i cubani.
Perche' anche qua'...per molti...la situazione ...ecc ecc ecc.

M&S CASA PARTICULAR HA AGGIUNTO UNA CASA
casa-franco-y-leticia 


This post first appeared on CUBA;UN'ISOLA NEL SOLE, please read the originial post: here

Share the post

LA SITUAZIONE

×

Subscribe to Cuba;un'isola Nel Sole

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×