Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Agenzia Nova | Articolo | Tunisia: bassa crescita spinge il paese a indebitarsi con Fmi e monarchie del Golfo

Tunisi, 11 feb 15:10 – (Agenzia Nova) – La crisi economica sta spingendo le autorità della Tunisia fra le braccia dei creditori internazionali e delle monarchie del Golfo per evitare la bancarotta. Il crollo del turismo, sceso del 33,8 per cento nel 2015 dopo i clamorosi attentati terroristici che hanno colpito il Museo del Bardo e le spiagge di Susa (Sousse), ha portato la Tunisia a chiudere l’anno scorso con un tasso di crescita tra il 0,2 e il 0,3 per cento: un dato troppo basso per un paese in piena transizione democratica, che ha avuto gravi ripercussioni nelle regioni dell’entroterra – la “pancia” del paese dove la mancanza di lavoro ha spinto migliaia di giovani a organizzare nuove proteste, sfociate in alcuni casi in scontri con la polizia e atti di vandalismo -, ma anche nelle più ricche zone della fascia costiera. Il governatore della Banca centrale tunisina ha invitato a “porre fine alla demonizzazione del debito estero”, cercando di inviare segnali rassicuranti a pochi giorni dalla visita della delegazione del Fondo monetario internazionale (Fmi). Ma l’opposizione ha subito accusato il governo di voler cedere pezzi di sovranità in cambio dei prestiti internazionali. (segue) (

http://www.agenzianova.com/a/56bc9787744544.35234561/1296213/2016-02-11/tunisia-bassa-crescita-spinge-il-paese-a-indebitarsi-con-fmi-e-monarchie-del-golfo



This post first appeared on Iscos Marche, please read the originial post: here

Share the post

Agenzia Nova | Articolo | Tunisia: bassa crescita spinge il paese a indebitarsi con Fmi e monarchie del Golfo

×

Subscribe to Iscos Marche

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×