Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Il mercato dei fiori di Pescia a Euroflora 2018

Il Mercato dei Fiori di Pescia, che proprio quest’anno festeggia il 90° anniversario della sua istituzione (1928), parteciperà dal 21 aprile al 6 maggio a Euroflora ai Parchi di Nervi a Genova.

Insieme al Mefit, che rappresenterà tutta la Toscana, ci saranno anche due importanti partner: il Comune di Pescia e la Fondazione Nazionale Carlo Collodi.

Oltre all’allestimento dello spazio espositivo all’aperto nei Giardini di Nervi (spazio D22) che si estenderà su una superficie di 171 m2, il Mercato realizzerà anche – all’interno della galleria d’arte Wolfsoniana negli spazi all’ingresso, nella sala Liberty e nella sala Antonio Rubino, con il supporto di maestri fioristi – cinque importanti composizioni di fiori e fronde recise tipiche di Pescia, che parteciperanno ai concorsi di Euroflora, così come le piante nello spazio all’aperto.

L’allestimento esterno, firmato dall’Architetto Sergio Martinelli, avrà come elemento principale una serie di curve concentriche, formate da olivi inframmezzati da piante fiorite, racchiuse da uno sfondo costituito da una serie di totem. Le immagini e alcuni arredi, come il tavolo ‘Quadripalo’ e la poltrona ‘Pluviale’ vanno a richiamare molti degli elementi architettonici dell’attuale Mercato dei Fiori, la cui costruzione avvenne a partire dal 1975 e che viene considerato uno dei principali edifici italiani in stile ‘High-Tech’, tipico di quegli anni.

Euroflora-Mercato-Fiori-di-Pescia_planimetria

In particolare, il tavolo ‘Quadripalo’ è costituito da quattro cilindri cavi collegati da un profilo ad H centrale, da cui si dipartono 4 sostegni per la lastra in vetro. La poltrona ‘Pluviale’ è un mobile outdoor con una sinuosa struttura in tubo rosso che ricorda quella dei pluviali del Mercato.

Quindi nello spazio si potranno trovare elementi caratterizzanti il territorio di Pescia, come i vivai d’olivo da trapiantare nelle varietà tipiche pesciatine leccino, frantoio, pendolino, agrumi lavorati a spalliera e ad arco, rose ad alberello e cespuglio, ecc., accanto alla produzione e al commercio di piante fiorite stagionali, per arrivare alla zona centrale in cui l’arte floreale diventa ‘mise en scène’ dei maestri fioristi.

Ma un’altra importante collaborazione andrà a caratterizzare l’area: quella con i magnifici giardini di Villa Garzoni, un gioiello del ’500, un vero e proprio monumento al gusto artistico e al ben vivere, alla sapienza nell’uso dell’acqua e nella scelta delle piante, a un’architettura del paesaggio capace di sfruttare gli apparenti svantaggi del terreno ripido per trasformarli in elementi di meraviglia e unicità.

Per Euroflora 2018 i Giardinieri del Garzoni, assieme al curatore botanico Stefano Mengoli, realizzeranno un mosaico a scudo con richiamo alla sigla del Garzoni (di circa 3 x 2 m) con fiori di Begonia x hybrida ‘Dragon Wing’, Cuphea hyssopifolia, Petunia x hybrida, Gazania nivea arancio e Arctotheca calendula.

Tutto questo a racchiudere ciò che è il Mercato dei Fiori di Pescia: la casa dei fiori, ma non solo, visto che vi si rispecchiano il lavoro, il territorio, l’architettura del territorio.

Mondi diversi che qui si intrecciano e che ci suggeriscono di promuovere ogni potenziale sviluppo; dalla promozione dell’organismo architettonico conosciuto a livello internazionale, alla nuova vocazione del mercato come polo logistico transnazionale, alla messa in vetrina di un territorio unico che ha generato questo mondo.

Insomma, per dirla con un termine ormai poco usato, promuovere un genius loci, che come tale ha valore se conosciuto nella sua totalità.

Nelle diverse giornate della manifestazione, nello spazio del Mercato si terranno diversi momenti di animazione. In particolare, nei giorni festivi saranno presenti fioristi Marco Alessandroni, David Giovani e Antonio Russello, che hanno fatto parte della Squadra dei Fioristi dei Bouquet Festival di Sanremo nelle ultime edizioni, che realizzeranno diverse composizioni utilizzando le produzioni tipiche dei fiori e delle fronde del territorio pesciatino.

In alcune giornate saranno presenti maschere della Fondazione Nazionale Carlo Collodi che, vestite da Pinocchio e Fatina, giocheranno con i bambini presenti, con il celeberrimo Naso di Pinocchio. Inoltre, il 25 e 26 aprile un abile intrecciatore pesciatino di rami naturali e canne realizzerà sul posto cesti e corbelli.



This post first appeared on Orto Weblog | Un Orto In Città: Orticoltura, Giardinaggio, Appuntamenti Nel Verde, please read the originial post: here

Share the post

Il mercato dei fiori di Pescia a Euroflora 2018

×

Subscribe to Orto Weblog | Un Orto In Città: Orticoltura, Giardinaggio, Appuntamenti Nel Verde

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×