Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Trasloco con gatto o un cane: come gestire i nostri animali domestici

trasloco con gatto

Il Trasloco con un gatto, un cane o un qualsiasi animale domestico può far insorgere non poche problematiche. Per ridurre al minimo i disagi, occorre quindi avere premura di adottare alcuni accorgimenti.

Evitate il caos del trasloco al vostro animale domestico

In generale i cani si adattano meglio alle nuove situazioni, a differenza dei gatti che sono molto più legati al loro territorio. Detto questo, ogni animale ha la propria personalità e ci si deve regolare di conseguenza. Ad esempio, se avete un cane molto timido e diffidente verso gli estranei, sicuramente vedere entrare e uscire da Casa degli sconosciuti che portano via i vostri scatoloni probabilmente lo renderebbe inquieto e il trasloco diventerebbe un momento stressante per tutti voi. In questo caso la soluzione ideale sarebbe quella di far stare il vostro cane da qualcuno di fiducia, che lui stesso conosce bene, preferibilmente in una casa dove è già stato.
Qualora questo non sia possibile dedicategli una zona tranquilla della casa, lontano dal caos, con la sua cuccia, le ciotole e i giochi, preferibilmente con qualcuno che gli faccia compagnia. Per quanto riguarda il trasporto dell’animale, se non è abituato a viaggiare e il tragitto è piuttosto lungo, potete utilizzare dei prodotti che rilasciano feromoni nell’auto o dei fiori di Bach, così da tranquillizzarlo. Chiedete consiglio al vostro veterinario che saprà suggerirvi il prodotto più adatto alle vostre esigenze.

L’impatto con la casa nuova

Far abituare l’animale alla sua nuova dimora è un passo fondamentale. Se possibile sarebbe meglio evitare che l’animale sia presente a eventuali lavori di ristrutturazione: ambiente nuovo, estranei e rumori molesti che sicuramente lo turberebbero. Nel caso di un cane è consigliabile portarlo in visita più volte nella futura abitazione, prima del trasferimento definitivo.

Il trasloco con un gatto, invece, potrebbe essere molto più complicato perchè, come già detto, si tratta di un animale molto territoriale. In questo caso, oltre a fargli trovare cuccia, ciotole, lettiera e giochi nella nuova casa, provate a passare un panno sulle sue guance (dove vengono emanati i feromoni) e strofinarlo in vari punti della casa. In questo modo riconoscerà il suo stesso odore e si sentirà meno spaesato.

Appena arrivati nella nuova casa lasciate il gatto nel suo trasportino aperto, posizionando tutte le sue cose vicino a lui e non forzatelo a uscire, quando si sentirà pronto lo farà lui. Inoltre, non mettete subito tutta la casa a sua disposizione, lasciate che la scopra pian piano. Almeno per il primo periodo, cercate di non lavare o sostituire cuccia e giocattoli dei vostri animali, cosicché mantenendone l’odore si sentano rassicurati. Infine, per quanto possibile, cercate di essere più presenti in casa nei primi giorni, in modo che il vostro animale non si senta abbandonato.

Il trasloco è imminente e non sai a chi rivolgerti? Contatta Traslochi Europa e richiedi un preventivo per il tuo trasloco.

The post Trasloco con gatto o un cane: come gestire i Nostri Animali Domestici appeared first on Traslochi Europa.



This post first appeared on SAP BO ONLINE TRAINING, please read the originial post: here

Share the post

Trasloco con gatto o un cane: come gestire i nostri animali domestici

×

Subscribe to Sap Bo Online Training

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×