Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

DUNE SABBIOSE CHE SI MODELLANO CON IL VENTO, IL SAHARA RICOPRE IL 40% DEL TERRITORIO

Il Sahara ha in serbo numerose sorprese inaspettate per i turisti che decidono di scoprirlo, anche a bordo della “lézard rouge”, un caratteristico treno panoramico risalente agli anni Trenta, dal quale si potranno vedere flora, come l’Astrago e il Sumar, e fauna, tra cui il Varano o la Gazzella Dorcas, tipici di questo particolare ambiente fino a giungere alle gole dell’Uadi Selia. Per coloro che desiderano ammirare favolosi panorami dall’alto, c’è la possibilità di vivere un viaggio in mongolfiera, partendo da Tozeur e sorvolando bellissimi paesaggi. Per chi, invece, vuole vivere l’esperienza del Sahara godendosi da vicino le bellissime dune che si fondono in un cielo celeste, potrà scegliere di farlo in sella a un dromedario o su una jeep 4×4. L’avventuroso viaggio inizia da Douz verso un ambiente tutto da scoprire che passa attraverso Chott El Jerid, un’a!ascinante bianca distesa di cristalli di sale che si tramuta in dune di sabbia fino a giungere alle palizzate costruite come protezione delle oasi.

In un territorio scandito da oasi, laghi salati, paesaggi di montagna, villaggi berberi e insediamenti di popolazioni troglodite troviamo poi Tozeur, che tra i suoi vicoli caratteristici acquista molto fascino con le sue 200 sorgenti, il quartiere Ouled el Hadef, il museo delle arti, e Nefta, con il suo palmeto e i datteri chiamati “dita di luce”, che risalta tra la sabbia del deserto grazie alle cupole bianche delle sue moschee e marabut.

Matmata, invece, è immersa in un paesaggio diverso, caratterizzato non più da dune e sale ma da pietra. In questo villaggio di origine berbera le particolari abitazioni ono scavate nel terreno all’interno delle colline e ospitano ancora oggi le popolazioni berbere.

Alle prime luci dell’alba o durante un bellissimo tramonto, quelli del Sahara sono scenari da godere per la loro particolarità e il loro fascino; quasi fantascientifici per la loro stranezza, che li ha resi anche il set cinematografico del film “Star Wars”.

l contrario di ciò che è facile aspettarsi, la Tunisia è un territorio che vanta una natura molto ricca, con riserve naturali e parchi nazionali che si estendono dal nord al sud del paese. Per proteggere queste zone preziose,

la Tunisia si è impegnata in una politica di protezione dell’ecosistema e della biodiversità poiché questi luoghi sono ormai noti sia per essere ottimali per l’osservazione di flora e fauna e sia per la protezione che riescono a o!rire a molte specie di animali e vegetali e alla loro riproduzione.

Sono sette le aree naturali che, identificate come zone prioritarie, sono state trasformate in parchi nazionali all’interno dei quali, in particolar modo nei parchi del Centro e Sud del Paese, è stato possibile anche reintrodurre alcune specie scomparse.

The post Dune Sabbiose Che SI MODELLANO CON IL VENTO, IL SAHARA RICOPRE IL 40% DEL TERRITORIO appeared first on Viaggiare News | In giro per il mondo.

Share the post

DUNE SABBIOSE CHE SI MODELLANO CON IL VENTO, IL SAHARA RICOPRE IL 40% DEL TERRITORIO

×

Subscribe to Viaggiare News | In Giro Per Il Mondo - Spunti Di Viaggio - Si Può Viaggiare Anche Con La Fantasia

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×