Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Il turismo in Umbria: focus sulle strutture ricettive

Dati e tendenze delle strutture ricettive in Umbria in vista del Glocal Economic Forum Perugia 2018

Dopo aver analizzato il deludente andamento dell’aeroporto San Francesco d’Assisi, proseguiamo con un altro aspetto fondamentale dell’incoming: le strutture ricettive.

I dati dell’Osservatorio Regionale sul Turismo della Regione Umbria registrano un generale calo, evidenziato anche dal rapporto annuale sul 2017 di Banca d’Italia “L’economia dell’Umbria”; tra le cause di tale diminuzione dei flussi turistici vengono menzionati sia il sisma del 2016 che la troppo lenta ripresa dell’attività edilizia per la ricostruzione.

Una ripresa è stata però registrata nell’ultimo trimestre del 2017,  con flussi analoghi a quelli pre-sisma.

Federalberghi Confcommercio Umbria ha condotto un’indagine nella primavera del 2018 su un campione di strutture ricettive regionali riguardo all’andamento del 2017: circa metà del campione ha dichiarato un calo del fatturato superiore al 15%, oltre il 40% ha chiuso l’esercizio in perdita.

La stessa indagine ha però mostrato i primi passi della ripresa, riscontrando un trend positivo per i mesi di maggio e giugno 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Per il 50% degli intervistati è infatti stato un bimestre positivo, stabile per il 23%, negativo per il restante 22%; il tasso di occupazione medio è stato superiore al 50% per metà degli intervistati, superiore al 75% per il 10%, tra il 25% e il 49%  per il 35%, inferiore al 25% per il 5% del campione.
Per il 70% degli intervistati il tasso di occupazione è aumentato rispetto al 2017 (+10-50%), per oltre il 54% delle strutture l’aumento rispetto al 2016 è stato tra il 10% e il 49%.

Le strutture

La forma giuridica delle imprese alberghiere umbre nel 2017 è composta per il 44,7% da società di capitali, per il 36,5% da società di persone, per il 16,5% da imprese individuali e per il 2,2 da altre forme; la media italiana delle società di capitali è del 43,1%, del 35,8% per le società di persone, del 20% per le imprese individuali e dell’1,1% per le altre forme giuridiche.
La media del Centro Italia è: 56,6% società di capitali, 27,3% società di persone, 14,9% imprese individuali, 1,3% altre forme.

I numeri

Secondo i dati sul 2017 dell’Osservatorio sul Turismo della Regione Umbria, sono presenti 4.091 esercizi ricettivi suddivisi tra i 766 della provincia di Terni ed i 3.325 della provincia di Perugia.

Le strutture ricettive si dividono tradizionalmente in alberghiere ed extra alberghiere.

Nel settore alberghiero si sono raggiunti 539 esercizi attivi (445 in provincia di Perugia, 94 in provincia di Terni) per un totale di 28.964 posti letto, suddivisi tra:

  • alberghi a 4 stelle, 5 stelle e 5 stelle Lusso: 82 esercizi e 8.351 posti letto;
  • alberghi a 3 stelle: 255 esercizi e 15.290 posti letto;
  • alberghi a 2 stelle: 130 esercizi e 3.898 posti letto;
  • alberghi a 1 stella: 37 esercizi e 660 posti letto;
  • residenze d’epoca: 35 esercizi e 765 posti letto.

Nel settore extra alberghiero sono stati censiti 3.552 esercizi attivi (2.880 in provincia di Perugia, 672 in provincia di Terni) per 60.058 posti letto, suddivisi tra:

  • country house: 129 esercizi e 3.817 posti letto;
  • case e appartamenti per vacanza: 345 esercizi e 6.871 posti letto;
  • affittacamere: 648 esercizi e 4.343 posti letto;
  • bed & breakfast: 820 esercizi e 4.152 posti letto;
  • case per ferie e kiderheim: 24 esercizi e 1.308 posti letto;
  • case religiose di ospitalità: 54 esercizi e 3.260 posti letto;
  • centri soggiorno studio: 11 esercizi e 273 posti letto;
  • ostelli per la gioventù: 31 esercizi e 1.962 posti letto;
  • rifugi escursionistici: 11 esercizi e 187 posti letto;
  • aziende agrituristiche: 1.350 esercizi e 21.891 posti letto;
  • campeggi, villaggi turistici e camping village: 37 esercizi e 11.539 posti letto.

Trend

Alberghiero

La tendenza 2016/2017 del numero di esercizi è stabile per gli alberghi a 4 stelle, 5 stelle e 5 stelle Lusso, che perdono solo 18 posti letto (-0,22%); stabili anche i tre stelle che incrementano dello 0,80% i posti letto.

I 2 stelle aumentano di un esercizio e guadagnano l’1,86% dei letti, mentre gli alberghi ad una stella  perdono 3 esercizi ed il 14,06% dei posti letto.

Stabili le residenze d’epoca, i cui posti letto diminuiscono di una sola unità.

Il 2016 – anno del sisma – ha visto una flessione di esercizi e posti letto per tutte le categorie alberghiere tranne che per gli alberghi ad una stella, che hanno invertito una serie negativa che durava dal 2002 registrando una crescita annuale del 2,56% di esercizi e  del 2,67% dei posti letto.

Extra alberghiero

Non così omogenea la tendenza 2016/2017 del numero di esercizi e dei posti letto nel settore extra alberghiero.

Entrambe le voci in negativo per country house, affittacamere, bed & breakfast, case per ferie e kinderheim, case religiose di ospitalità; flessione di soli posti letto per ostelli per la gioventù e per case e appartamenti per vacanze.

Esercizi e posti letto in crescita per aziende agrituristiche, centri soggiorno studio, rifugi escursionistici, campeggi, villaggi turistici e camping village.

Le aziende agrituristiche sono in crescita costante dal 1988 e non hanno subito un arresto neppure nel 2016; nel 1989 si è registrato un incremento annuale del 258,82% degli esercizi e del 342,55% dei posti letto, altra accelerazione nel 2000 con rispettivamente un +31,35% e +40,43%.

Nel prossimo articolo parleremo dei flussi turistici e delle prospettive del settore turistico.

Glocal Economic Forum Perugia 2018 la società, l’economia, il valore dei territori

11 ottobre, ore 09.30 – 13.00

Forum Inaugurale: La società, l’economia, il valore dei territori

11 ottobre, ore 14.30 – 18.00

Forum Economia: L’Umbria dei territori, le Marche, l’Italia

12 ottobre, ore 09.30 – 13.00

Forum Approfondimento: ANNUARIO ECONOMICO Umbria e Marche (a cura di ESG89 Group)

12 ottobre, ore 14.30 – 18.00

Forum Economia: Umbria e Marche, opportunità per lo sviluppo del territorio

13 ottobre, ore 09.30 – 13.00

Forum Turismo, Arte e Cultura: il territorio come vero brand – infrastrutture e strategie di marketing

Per maggiori informazioni sul Glocal Economic Forum Perugia 2018 è possibile contattare la segreteria organizzativa e seguire l’hashtag #GlocalForum2018 sui social media.

Nella foto: Hotel Cenacolo di Assisi

TAGS: #GlocalForum201820162018aeroporto di perugiaAeroporto San Francesco d’Assisiaffittacamereagriturismiagriturismoalberghi 1 stellaalberghi 2 stellealberghi 3 stellealberghi 4 stellealberghi 5 stellealberghi 5 stelle lussoalberghieroarriviaziende agrituristicheb&bBanca d’Italiabed & breakfastbed and breakfastcalocampeggicamping villagecase e appartamenti per vacanzacase per feriecase religiose di ospitalitàcentri soggiorno studioConfcommercioConfcommercio Umbriacountry houseeconomiaeserciziextra alberghieroextralberghierofatturatoFederalberghiFederalberghi Confcommercio UmbriaFederalberghi Umbriaforma giuridicaGlocal Economic ForumGlocal Economic Forum Perugia 2018incomingIstatkinderheimL’economia dell’Umbriala società l’economia il valore dei territoriMarchenatura giuridicaostelli per la gioventùpermanenzaPerugiaposti lettorapporto annuale Banca d’Italia 2018Regione Umbriaresidenze d’epocaricostruzionerifugi escursionisticiripresasettore alberghierosismasocietàstrutturestrutture extra-alberghierestrutture extralberghierestrutture ricettivetasso di occupazione mediotendenzaTerniterremototerritoriterritoriotourismtrendturismoUmbriavillaggi turistici

L'articolo Il turismo in Umbria: focus sulle strutture ricettive proviene da CUORECONOMICO.



This post first appeared on ESG89 Group, please read the originial post: here

Share the post

Il turismo in Umbria: focus sulle strutture ricettive

×

Subscribe to Esg89 Group

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×