Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

II Tappa BLOGTOUR: In un solo grammo di cielo di Chiara Iezzi - Disturbi alimentari

Emily l’ombrosa. Emily la solitaria della 4B. Emily la silenziosa dai capelli rosso fuoco. Nessuno, tranne lei, sa Cosa si prova ad aver perso i genitori in un incidente stradale di cui è stata l’unica sopravvissuta. E nessuno può immaginare come ci si senta ad avere diciassette anni e vivere sotto lo stesso tetto con Milda, la zia acquisita, una macellaia dai modi burberi che la tratta come una novella Cenerentola, e in compagnia di sua figlia Greta, una ragazza che è l’esatto contrario di Emily: popolare a scuola, formosa, spregiudicata.
Tutto sembra destinato a rimanere così com’è, fin quando un giorno Emily – che da tempo mangia ormai troppo poco – perde le forze e viene affidata alle cure di un centro per ragazze con disturbi alimentari.
Lì, tra amicizie, inimicizie e nuove esperienze, scopre di avere dentro un’energia pronta a esplodere. Spetterà a lei decidere cosa farne: spingersi ancora di più verso il baratro o affrontare finalmente se stessa?
Chiara Iezzi scrive un romanzo sorprendente, in cui la protagonista ha la potenza dell’eroina di una fiaba, e il male esiste e si presenta con diverse forme. Ma può anche essere combattuto.

 
Emilia Rizzi anzi Emily come vuole essere chiamata lei, in onore di Emily Dickinson, la sua poetessa preferita, all’età di 11 anni purtroppo perde i genitori, va a vivere con Milda e sua figlia Greta, le uniche parenti rimaste. Emily dopo la morte dei suoi genitori si chiude in se stessa, decide di non parlare più e inizia a contare le calorie dei cibi che mangia, lei dice che non è anoressica, lei vuole semplicemente restare così com’è, non  vuole mettere su neanche un grammo..
I principali disturbi dell’alimentazione sono:

    Anoressia nervosa
    Bulimia nervosa
    Disturbo da alimentazione incontrollata
    Disturbi alimentari sotto soglia
    Disturbi della nutrizione
Sono patologie caratterizzate da una alterazione delle abitudini alimentari e da un’eccessiva preoccupazione per il peso e per le forme del corpo. Insorgono prevalentemente durante l’adolescenza e colpiscono soprattutto il sesso femminile.
I comportamenti tipici di un disturbo dell’alimentazione sono: la diminuzione di cibo, il digiuno, le crisi bulimiche, il vomito per controllare il peso e  un’intensa attività fisica.
Soffrire di un disturbo dell’alimentazione sconvolge la vita di una persona e ne limita le sue capacità relazionali, lavorative e sociali.
Per la persona che soffre di una disturbo dell’alimentazione tutto ruota attorno al cibo e alla paura di ingrassare. Cose che prima sembravano banali ora diventano difficili e motivo di ansia, come andare in pizzeria o al ristorante con gli amici, partecipare ad un compleanno o ad un matrimonio. Spesso i pensieri sul cibo assillano la persona anche quando non è a tavola, terminare un compito/lavoro può diventare molto difficile perché nella testa sembra che ci sia posto solo per i pensieri su cosa si “deve” mangiare, sulla paura di ingrassare.
Solo una piccola percentuale di persone che soffrono di un disturbo dell’alimentazione chiedono aiuto.
Anche chi soffre di bulimia nervosa spesso si rivolge ad un terapeuta solo dopo molti anni da quando il disturbo è cominciato, come nell’anoressia, inizialmente non si ha una piena consapevolezza di avere una malattia, ma soprattutto un forte senso di vergogna e di colpa sembra impedire alla persona di chiedere aiuto o semplicemente di confidare a qualcuno di avere questo tipo di problemi.
Il fatto di non riconoscere di avere un problema o di usare i sintomi del disturbo alimentare per cercare di risolvere le proprie difficoltà può avere delle importanti conseguenze sulla richiesta di un trattamento.
Spesso il disturbo alimentare è associato ad altre patologie psichiatriche, in particolare la depressione, ma anche i disturbi d’ansia, l’abuso di alcool o di sostanze.

Voglio lasciarvi il video e il testo della canzone:
Christina Aguilera Beautiful


 Bellissima

   
non guardarmi
    ogni giorno è così fantastico
    e improvvisamente è difficile respirare
    ogni tanto divento insicura
    per tutte le sofferenze, sono così in imbarazzo
    io sono bella non importa ciò che dicono
    Le parole non possono abbattermi
    sono bella in ogni modo
    si, le loro parole non mi butteranno giù, no
    Allora non abbattermi oggi
    per tutti i tuoi amici, stai delirando
    Così consumato nel tuo destino
    provi in ogni modo a riempire il vuoto
    i pezzi sono andati, il puzzle è rimasto incompleto.
    è questo il modo in cui deve andare?
    sei bellissima, non Importa Cosa dicono
    le parole non possono buttarmi giù... Oh no
    sei bella in ogni singola maniera
    si, le parole non possono buttarti giù, oh no
    quindi oggi non mi buttare giù
    Non importa cosa facciamo
    Non importa cosa facciamo
    Non importa cosa diciamo
    Non importa cosa diciamo
    Siamo la canzone in questa tonalità
    Piena di bellissimi difetti
    E ovunque noi andremo
    E ovunque noi andremo
    Il sole splenderà sempre
    Il sole non splenderà sempre
    E domani potremmo svegliarsi sull'altro lato
    Siamo belle non importa cosa loro dicono
    Sì, le parole non possono buttarci giù, no, no
    Siamo bellissime in ogni singolo modo
    Sì, le parole non possono buttarci giù, oh, no
    Allora non abbattermi oggi
    Oh, yeah, non mi butterai giù oggi, yeah, ooh
    Non mi butterai giù ooh... Oggi.






This post first appeared on L'universo Dei Libri, please read the originial post: here

Share the post

II Tappa BLOGTOUR: In un solo grammo di cielo di Chiara Iezzi - Disturbi alimentari

×

Subscribe to L'universo Dei Libri

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×