Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Un pensiero tira l'altro.


Leggendo della retata fatta ai danni del clan Spada con l'accusa di "associazione a delinquere di stampo mafiosa", mi sono incuriosita e  e ho guardato le foto delle loro residenze
e, poichè un pensiero tira l'altro, come non pensare allo stile dell'attico di Donald? Certo l'arredamento del presidente è più opulento e in autentico stile 
RICCOCCO', 
ma quanto a gusto...                                                                             


Trump ha chiesto in prestito un Van Gogh al Guggenheim
, come da usanza di tutti i Presidenti, e gli è stata fatta una controfferta,
La curatrice del Guggenheim, Nancy Spector, non nutre una particolare simpatia per Trump e lo ha dimostrato anche in quest’occasione.Si è infatti premurata di fargli una controfferta che in molti hanno trovato a dir poco esilarante. Dal momento che il dipinto di Van Gogh non può essere spostato, ha trovato un’alternativa in un’opera d’arte che è invece disponibile. La tanto discussa America di Maurizio Cattelan, meglio nota come il “cesso d’oro”, sì, perché non è altro che questo: un gabinetto in oro 18 carati. 
Decisamente più adatto allo sfarzoso attico di Trump, che non alla Casa Bianca, troppo  "modesta"per il Presidente in carica , ma poichè non può portarsi a casa la tela di V. Van Gogh per la sua sede ufficiale potrebbe chiedere, se proprio ci tiene a questo grande artista, una delle tre realizzazioni di questa tela conservate rispettivamente presso il Van Gogh Museum di Amsterdam, l'Art Institute of Chicago ed il museo d'Orsay di Parigi. Non si sa mai che incontri la simpatia  e l'ammirazione di qualche Direttore




This post first appeared on Cristiana2022, please read the originial post: here

Share the post

Un pensiero tira l'altro.

×

Subscribe to Cristiana2022

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×