Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

C’è posta per te: tutte le tappe e i primati dei servizi postali

C’è Posta Per Te: Tutte Le Tappe E I Primati Dei Servizi Postali

Oggi nella cassetta della posta troviamo solo multe, bollette e pubblicità: le lettere arrivano sul computer.

Una volta non era così e comunicare a distanza è stato uno dei problemi più antichi dell’umanità: dai segnali luminosi e sonori, passando per papiri e pergamene, fino ad arrivare alle tavolette di argilla dei Sumeri, prime lettere della Storia.

Nell’antico Egitto a inviare missive erano soprattutto i faraoni: quelli della XIX dinastia 3.200 anni fa intrattenevano una regolare corrispondenza con i re assiri e babilonesi attraverso papiri che viaggiavano sul Nilo.

Ai tempi di Augusto, 2mila anni fa, i fulminei corrieri a cavallo romani (“ispirati” da quelli persiani) macinavano migliaia di chilometri per portare gli ordini imperiali. Ma la corrispondenza, come la intendiamo noi, è un fenomeno più moderno.

Affinché potesse decollare un vero “sistema poste” servivano 4 condizioni. Innanzitutto le persone dovevano saper leggere e scrivere (alla fine del XIX secolo i due terzi degli italiani, tanto per fare un esempio vicino a noi, erano analfabeti).

Poi serviva un destinatario: soltanto dal Duecento i commerci si estesero abbastanza, mentre prima (e per moltissimi anni anche dopo) si lavorava a due passi da casa.

Inoltre servivano supporti più economici di papiri e pergamene: il problema fu risolto solo nel tardo Medioevo con la diffusione della carta in Europa. Solo quando queste condizioni raggiunsero una “massa critica” arrivò il quarto ingrediente: qualcuno che recapitasse le lettere, cioè il postino.

Però, almeno fino al Settecento, solo eserciti e sovrani ne avevano uno, sotto forma di messaggero a cavallo. E solo i ricchissimi potevano pagare un inviato per consegnare lettere d’amore o d’affari.

Dai corrieri persiani ai cursores romani, fino alle mail: ecco tutte le tappe e i primati dei servizi postali.

Curiosità: 
Ecco alcuni numeri:

– 21 GIORNI
Impiegati dai messaggeri medioevali per consegnare una lettera da Prato a Barcellona. Il compenso? 18 fiorini d’oro.
– 3 GIORNI
Il “record postale” di una lettera partita il 24 dicembre 1856 con la diligenza da Milano, per arrivare a Lione (Francia).
– 84,5 ORE
Il tempo impiegato dai “cavallari” di Gian Galeazzo Visconti per andare da Milano a Roma, con cambi ogni 70 km.
– 26 GIORNI
Il tempo necessario a una lettera di Giulio Cesare a Cicerone per arrivare, via terra, dalla Britannia a Roma.
– 1000 CHILOMETRI
La distanza percorribile in un giorno da un piccione viaggiatore usato in guerra.

L'articolo C’è posta per te: tutte le tappe e i primati Dei Servizi Postali sembra essere il primo su best5.it.



This post first appeared on Best5.it - Scienza, Animali, Cani, Curiosità, Inf, please read the originial post: here

Share the post

C’è posta per te: tutte le tappe e i primati dei servizi postali

×

Subscribe to Best5.it - Scienza, Animali, Cani, Curiosità, Inf

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×