Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Come ci si veste, il libro di lezioni di stile di Adolf Loos

Come ci si veste, il libro di lezioni di stile di Adolf Loos
Fermata Spettacolo

“La moda è lo stile del tempo presente” con queste parole in uno dei suoi scritti, Riuniti Nel LibroCome ci si veste”, Adolf Loos lascia una preziosa lezione di stile.

Adolf Loos è considerato uno dei pionieri dell’architettura moderna, ma non tutti sanno che ha scritto per anni anche di moda. La sua verve polemica e tagliente è testimoniata in una serie di articoli scritti per varie riviste, tra cui il giornale viennese “Neue Freie Presse”. Questi preziosi scritti oggi sono tradotti in italiano e riuniti nel libro “Come ci si veste” edito dalla casa editrice Skira.

L’architetto è noto anche per la sua critica nei confronti dell’eclettismo a favore di opere architettoniche sobrie, chiare e dai volumi ben definiti. Tra gli edifici più importanti da lui progettati troviamo il Cafè Museum di Vienna, Villa Karma a Montreux sulle rive del lago di Ginevra, Villa Muller a Praga, e Looshaus (casa sulla Michaelplatz) a Vienna esempio del modernismo viennese antisecessionista.

Per la prima volta tradotte in italiano, le lezioni di stile scritte di Adolf Loos sono una raccolta di articoli scritti da fine ‘800 e inizi ‘900. Questi articoli colpiscono per l’esser, a distanza di tempo, ancora attualissimi; dimostrazione che Adolf Loos fosse un precursore, sempre avanti.

“Esser vestiti bene vuol dire farsi notare il meno possibile. Nella buona società, tutto ciò che attira l’attenzione è contrario al buon gusto.” Con queste parole l’Architetto fa un riferimento alla moda maschile, ma questo assioma è valido anche per la moda femminile che però è sempre animata da un “bisogno di distinzione che esprime nel suo abbigliamento”. Facendo riferimento alla moda femminile Loos sostiene che essa cambia con l’evolversi della sensualità, e con l’evolversi della società. Molto vicino alla realtà contemporanea, Loos aveva previsto il cambiamento del ruolo della donna all’interno della società, con l’affermarsi nel mondo del lavoro, acquisendo una totale indipendenza. Una visione del cambiamo degli usi e costumi anche per l’universo femminile che sembra esser stata scritta nei giorni attuali, invece era prevista da Adolf Loos in un articolo su un giornale viennese nel1902.

Pagina dopo pagina, attraverso una satira sempre ben argomentata, Adolf Loos ci dona perle di stile riguardo i cappelli, le cravatte, la biancheria, le calzature. A proposito di calzature, l’Architetto ci illustra come di secolo in secolo la forma del piede dell’uomo sia mutata e di conseguenza quella della calzature. Per esempio nel medioevo, i cavalieri che erano sempre a cavallo avevano i piedi più piccoli, rispetto a quelli del popolo, successivamente con il declino dei cavalieri e l’avvento al potere della borghesia, che girava a piedi, divenne di moda la calzatura per il piede grande e largo. Ma quale sarà la scarpa che spopolerà nei secoli successivi? Adolf Loos non ha dubbi, la scarpa con i lacci, quella che oggi potremmo definire una sneakers per i più sportivi, o una scarpa all’inglese per i più tradizionali.

Looshaus

Nella parte finale, Adolf Loos, ci lascia lezioni di buone maniere e di etichetta, tra cui come ci si comporta a tavola, alcuni paragrafi sono dedicati “all’arte di salare” il cibo che, non è universale in tutti i paesi.

Attraverso una satira sempre ben motivata, Adolf Loos ci lascia preziose lezioni di stile e buon costume, che a distanza di tempo, risultano modernissime. Il filo conduttore tra tutti gli articoli, che si tratti di moda o anche di architettura è uno: ciò che resiste nel tempo è la cosa più semplice, un elogio dunque alla semplicità.

Come ci si veste, il libro di lezioni di stile di Adolf Loos
Fermata Spettacolo



This post first appeared on Fermata Spettacolo - Web Magazine Di Recensioni E, please read the originial post: here

Share the post

Come ci si veste, il libro di lezioni di stile di Adolf Loos

×

Subscribe to Fermata Spettacolo - Web Magazine Di Recensioni E

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×