Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Gradi e qualifiche d'insegnamento dell'Aikido in Italia: un po' di chiarezza

Serve chiarezza a giudicare dall'elevato numero di persone che ci contattano a riguardo di questioni prettamente tecnicistiche sulle leggi che regolamentano la pratica e - soprattutto - l'insegnamento dell'Aikido nel nostro Paese.

C'è una enorme confusione di termini, sulla quale già numerose volte abbiamo cercato di fare chiarezza... ma è evidente come ne serva di ulteriore.

Partiamo veramente dall'ABC... e cerchiamo di inquadrare la situazione in 10 comodi PUNTI


*********************************************************************************
 PUNTO 1 - [INQUADRAMENTO ]
*********************************************************************************

In Italia l'AIKIDO è uno SPORT: chissene se per noi è qualcosa di più, se per il Maestro Tada tutto questo è inconcepibile, etc, etc, etc... è stato classificato come attività sportiva e fino a quando non verrà messa mano ad una legge, le cose rimarranno così... con buona pace di chi desidererebbe qualcosa di diverso.

Essendo uno SPORT la sua pratica ed insegnamento è regolamentato come TUTTO il resto dello sport svolto in Italia.


Per praticare Aikido, ed avere i titoli per insegnarlo è necessario fare più o meno gli stessi passaggi di un Pallavolista, di un giocatore di Basket, di un nuotatore, etc.
Chi dice qualcosa di diverso MENTE, spesso sapendo di mentire.

QUI vi riportiamo TUTTA la normativa vigente: consigliamo agli interessati un'attenta lettura!


*********************************************************************************
PUNTO 2 - [LA FEDERAZIONE]
*********************************************************************************

Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) è un'emanazione del Comitato Olimpico Internazionale (CIO), che rappresenta l'autorità di disciplina, regolazione e gestione delle attività sportive nazionali.

Il Comitato Olimpico Nazionale Italiano è un Ente pubblico al quale è demandata l'organizzazione ed il potenziamento dello sport nazionale, così come la promozione e la massima diffusione della pratica sportiva. 

Esso è presente in 102 Province e 19 Regioni, e riconosce:
- 45 Federazioni Sportive Nazionali (l'elenco si trova QUI);
19 Discipline Associate (l'elenco si trova QUI);
14 Enti di Promozione Sportiva Nazionali e 1 territoriale (l'elenco si trova QUI);
- 20 Associazioni Benemerite (l'elenco si trova QUI).

A questi organismi aderiscono circa 95.000 Società Sportive per un totale di circa 11 milioni di tesserati (Fonte Istat e Censis).

Il CONI demanda loro il compito di patrocinare e diffondere la pratica dello sport sul territorio italiano.

Tra le Federazioni Nazionali, la FIJLKAM è quell'Ente all'interno del quale è patrocinata la pratica dell'Aikido: non avrebbe senso che ci fossero anche solo DUE enti con le caratteristiche e scopi statutari analoghi in diretto rapporto di dipendenza con il CONI, per ovvie ragioni di inutile ridondanza: sarebbe come fare 2 corpi di Polizia identici, 2 corpi di Vigili del  Fuoco, etc.

Il CONI OBBLIGA le Federazioni Nazionali (per l'Aikido, obbliga la FIJLKAM) ad uniformarsi ai propri protocolli per quanto riguarda la concessione di gradi tecnici e licenze d'insegnamento (SNaQ).

Chi sbraita dicendo che la FIJLKAM ha dei regolamenti sull'Aikido che non talvolta rispecchiano le esigenze dei praticanti di Aikido non sbaglia... infatti essa deve avere regolamenti e carte federali che normano CONTEMPORANEAMENTE la pratica e l'insegnamento di Judo, Aikido, Ju Jitsu, MGA, Sumo, Karate, Capoeira ed MMA... quindi OVVIO che NON sia possibile dedicare alla nostra disciplina un regolamento a se stante, in quanto TUTTE le discipline si sono dovute adattare ad un regolamento UNICO, che prevede gli aspetti più salienti della pratica, demandando ai vari Settori Federali di entrare nel merito di cosa sia più specifico per la singola disciplina.

L'Aikido in FIJLKAM è inserito nel Settore "ARTI MARZIALI", che comprende appunto anche Ju Jitsu,  Sumo, Capoeira ed MMA.


*********************************************************************************
PUNTO 3 - [GLI ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA]
*********************************************************************************

Ma - come abbiamo già visto - il CONI demanda il compito di patrocinare la pratica dello sport anche agli Enti di Promozione Sportiva (di seguito denominati "EPS"), ed al loro interno molti hanno previsto un "Settore Aikido".

Ce l'ha di sicuro UISP, CSEN, ASI, LIBERTAS, AICS, ENDAS, ASC, US ACLI, OPES... (gli altri li conosciamo meno, ma magari ce l'hanno pure loro!).

A differenza delle Federazioni Nazionali, il CONI riconosce l'esistenza degli EPS, prende atto degli intenti presenti nei loro statuti, ma di fatto NON ha nessun obbligo di controllare che gli atti che essi compiono siano conformi a quanto dichiarato.

Il CONI - lo ripetiamo - NON ha obblighi e strumenti di controllo, se non in diretto riguardo alle Federazioni Sportive Nazionali, per le quali esiste un Organo di Giustizia Federale.

Il numero di EPS tende ad essere variabile (nel 2013 erano 16, oggi sono 14): alcuni nascono ed altri si spengono... al di là di un certo numero di Enti che ormai sono storici ed hanno una copertura territoriale tale da eguagliare, se non a volte superare di molto quello degli iscritti alle Federazioni Nazionali.

É il caso - fra l'altro - proprio dell'Aikido, del quale solo circa il 8-9% viene praticato all'interno di FIJLKAM... il resto si ambienta negli EPS.

Questi ultimi sono di tipo più o meno virtuoso, di solito a seconda della loro dimensione e solidità: i più grossi ed strutturati si sono organizzati esattamente come le Federazioni Nazionali al loro interno, prevedendo Comitati Regionali e Provinciali.

Attualmente ci sono solo 5 EPS su 14 che hanno aderito allo SNaQ, facendosi carico implicitamente quindi di garantire una qualità del proprio servizio di formazione (le trovate QUI).

Ci sono anche 11 EPS su 14 che hanno aderito ad una Convenzione con FIJLKAM, impegnandosi così a patrocinare attività che siano in linea con le richieste federali (le trovate QUI).

Alcuni rilasciano gradi e qualifiche che sono riconosciuti dal CONI nel senso che rispecchiano PIENAMENTE gli statuti depositati ed approvati dal CONI (non che esso abbia l'obbligo di tenerne alcuna traccia o controllarne la veridicità!).

Altri rilasciano gradi e qualifiche che millantano essere "riconosciuti dal CONI", solo perché sanno che nessuno di fatto va a controllare effettivamente COME vengono rilasciati (ad esempio dietro mero PAGAMENTO, cosa che non è proprio così sportiva!).

Esistono così luoghi nei quali - pur al di fuori della FIJLKAM - la nostra disciplina viene patrocinata con una certa attenzione, vengono previste formazioni tenute da autentici professionisti accreditati, etc... ed ad altri luoghi in cui sembra di stare al mercato del pesce: "a quanto me lo fai oggi un 6º dan ed una qualifica da Istruttore?!"... "ok 250,00 € tutto compreso?".

Ce ne sono alcuni nei quali l'Aikido è ben organizzato e strutturato, altri sui quali preferiamo soprassedere: il mondo degli EPS è un ginepraio, in cui è possibile incappare in cose molto buone cose del tutto pessime...

Piantatela li di chiedere a noi "ma XYZ è un buon EPS?" ... e cercate VOI di capire DOVE SIETE FINITI!!!


*********************************************************************************
 PUNTO 4 - [LE ASSOCIAZIONI SPORTIVE]
*********************************************************************************

Di solito lo sport NON è di carattere professionistico, e questa è la ragione per la quale sono nate le Associazioni Sportive Dilettantistiche (di seguito denominate "ASD"): al loro interno si patrocina, si pratica, si insegna tutto lo sport che non viene finalizzato a professionismo e che viene svolto per il 99% a carattere hobbistico.

A questo punto il passaggio più IMPORTANTE: le ASD per LEGGE devono essere affiliate ad una Federazione Nazionale (a FIJLKAM per l'AIKIDO) o ad un EPS (riconosciuto dal CONI), affinché i propri soci godano dei diritti ad essi riservati e siano coperti a livello assicurativo durante la loro pratica.

É anche possibile avere una affiliazione MULTIPLA, ovvero ad una Federazione + un EPS o a più EPS differenti... ma ogni ASD deve essere in ogni caso affiliata a QUALCOSA per esistere!

Ogni ASD deve essere iscritta inoltre al REGISTRO del CONI 2.0.

Un'AFFILIAZIONE significa che la propria associazione/società sportiva fornisce tutti i suoi dati ed i dati dei suoi associati all'Ente, che ne garantisce la copertura assicurativa durante le attività sportive.


*********************************************************************************
 PUNTO 5 - [LA FONTE DI CONFUSIONE]
*********************************************************************************

Ci sono un sacco di ASD che in Italia sono state fatte funzionare come "federazioni", nel senso che hanno "confederato" persone che logisticamente abitano e praticano in luoghi distanti, ma che si riconoscono in un particolare stile, Scuola o insegnamento di un Maestro di Aikido, piuttosto che in un altro.

Le ASD hanno tutto il diritto di riconoscersi vicendevolmente e di attribuire ai propri soci cariche e ruoli ritenuti utili per il buon svolgimento delle proprie attività.

Molte di loro hanno iniziato ad attribuire ai propri soci ANCHE gradi e qualifiche d'insegnamento dell'Aikido, causando NON POCA confusione fra non addetti ai lavori.

I gradi e le qualifiche che una ASD conferisce ad un proprio socio NON hanno alcuna validità istituzionale, ma vengono considerati densi di significato all'interno del PROPRIO circuito (ed per coloro che intendono riconoscerlo)

Facciamo alcuni esempi concreti (andremo in ordine alfabetico):

- AIAB - Associazione Italiana Aikido e Budo è un'ASD, affiliata a a FIJLKAM e AICS (che è un EPS) al suo interno conta circa gli iscritti di 15 Dojo sul territorio nazionale;

- AIADA -Accademia Italiana Aikido e Discipline Affini è un'ASD, affiliata a UISP (che è un EPS); al suo interno conta circa gli iscritti di 30 Dojo sul territorio nazionale;

- ASAI - Associazione Sportiva Aikido Italia è un'ASD, guidata la Mº Guglielmo Masetti, affiliata a FIJLKAM e CSEN (che è un EPS); al suo interno conta circa gli iscritti di 40 Dojo sul territorio nazionale;

- DANTAI - praticare Aikido è un'ASD storica, guidata la Mº Renato Visentini, affiliata ad AICS (che è un EPS); al suo interno conta circa gli iscritti di 9 Dojo sul territorio piemontese;

- AIKIDO DENTO IWAMA RYU ITALIA è un'ASD, guidata la Mº Alessandro Tittarelli, affiliata a CSEN (che è un EPS); al suo interno conta circa gli iscritti di 10 Dojo sul territorio nazionale;

- HARA KAI è l'ASD dalla quale vi stiamo scrivendo noi, ed è affiliata a FIJLKAM; una SOLA sede ed un SOLO Dojo ed abbiamo intenzione di continuare così!!!

- SHUMEIKAI ITALIA è un'ASD (sportiva e culturale) affiliata a CSEN (che è un EPS); al suo interno conta 16 Insegnanti iscritti di 16 Dojo sparsi sul territorio nazionale;

- TAKEMUSU AIKIDO ASSOCIATION ITALY è da non molto un'ASD (in passato era un'Associazione Culturale), guidata la Mº Paolo Corallini, affiliata ad un EPS; al suo interno conta circa gli iscritti di 40 Dojo sul territorio nazionale;

... questa lista potrebbe ovviamente continuare ancora MOOOLTO a lungo: ci sono Organizzazioni che si occupano di ogni stile, didattica, declinazione dell'Aikido, ma trattasi sempre di forme associazionistiche PRIVATE, è bene chiarirlo.

Oggi è ILLEGALE attribuire ad una ASD il nome "Federazione", poiché ciò è ritenuto dal CONI fuorviante... sarebbe come chiamare la propria Associazione "Vigili del Fuoco" o "Corpo dei Carabinieri".

FESIK (acronimo di "Federazione Educativa, Sportiva Italiana Karate e discipline associate", fra le quali c'è anche l'Aikido, ovviamente!) NON è veramente una FEDERAZIONE, ma è una ASD... solo che è stata fondata prima che il CONI imponesse questo divieto nel nome. Ve lo avevamo già raccontato in passato.

Ovviamente, siamo in Italia... quindi c'è chi ha continuato a chiamare le ASD "Federazione", quindi OCCHIO pure a questo!!!

*********************************************************************************
*********************************************************************************

Meritano una menzione a parte Organizzazioni come:

- AIKIKAI D'ITALIA, è un'Associazione Culturale, la cui personalità giuridica fu riconosciuta dal un Decreto del Presidente della Repubblica nel 1978, e che - su proposta del Ministero dei Beni Culturali che ne riconobbe gli alti valori educativi e morali di cui è portatrice - ottenne la qualifica di "Ente Morale".

Si tratta del più grande raggruppamento di Aikidoka italiano, che si riferisce direttamente all'Honbu Dojo di Tokyo, e che è presente con oltre 250 Dojo su tutto il territorio nazionale.

La legislazione è però notevolmente cambiata dal 1978, quindi ORA in Italia è necessario avere le caratteristiche delle quali abbiamo parlato fino ad ora, quindi la maggior parte di Dojo dell'Aikikai d'Italia svolge attività presso ASD che operano in sedi pubbliche e private... e che quindi sono affiliate a FIJLKAM o a qualche EPS.

Se l'Aikikai d'Italia abbia stipulato o meno un'assicurazione interna per i suoi associati è qualcosa che ignoriamo e non siamo andati a controllare.

Ciò che accade è grossomodo questo: numerosi iscritti all'Aikikai d'Italia hanno doppie o triple iscrizioni/affiliazioni:
- all'Aikikai d'Italia (di sicuro);
- a FIJLKAM (1º possibilità);
- a qualche EPS (2º possibilità);
- a FIJLKAM ed a qualche EPS  contemporaneamente (3º possibilità).

Senza ciò, i praticanti NON risulterebbero assicurati, né gli Insegnanti disporrebbero delle qualifiche necessarie per l'insegnamento.

- PROGETTO AIKI, che è un'associazione di 2º grado, ovvero "un'Associazione di Associazioni" e che è presente con circa 40 Dojo su tutto il territorio nazionale.

Si tratta di un'Associazione molto ben strutturata, che si è data un regolamento interno che viene chiesto di sottoscrivere a tutte le sue "Affiliate" (di solito composte da ASD)... e di conseguenza, anche ai soci di queste ultime.
Questa formula demanda anche a queste ultime gli oneri di affiliazioni presso FIJLKAM o presso un E.P.S.

Anche in questo caso, perciò, siamo in presenza di affiliazioni iscrizioni/multiple:
- al Progetto Aiki (di sicuro);
- a FIJLKAM con la propria A.S.D. che fa parte di Progetto Aiki (1º possibilità);
- a qualche E.P.S. con la propria A.S.D. che fa parte di Progetto Aiki (2º possibilità);
- a FIJLKAM ed a qualche E.P.S.  contemporaneamente con la propria A.S.D. che fa parte di Progetto Aiki (3º possibilità).

Essere membri dell'Aikikai d'Italia e del Progetto Aiki quindi non può che dare lustro ai propri iscritti, ma non ha nulla a che vedere con il CONI in modo diretto, se non passando tramite le loro ASD in cui si pratica Aikido, che si collegano ad esso tramite la Federazione o gli EPS.

*********************************************************************************
 PUNTO 7 - [LE SEDI]
*********************************************************************************

La FIJLKAM propone un'assicurazione a tutela degli iscritti delle ASD affiliate.
Ogni EPS propone un'assicurazione a tutela degli iscritti delle ASD affiliate.
Abbiamo detto che ogni ASD deve essere affiliata o alla prima o ai secondi...

Queste assicurazioni (sono tutte differenti, ma hanno molte caratteristiche simili e comuni) coprono l'attività REGOLARE di ogni ASD nella/e propria/e sede/i ed in alcuni casi anche quelle al di fuori di esse (in casi di stage e raduni ufficiali).

Se uno si iscrive all'HARA KAI (che è la nostra ASD), la sua assicurazione lo copre nei giorni ed orari in cui essa prevede i suoi corsi e nella SEDE operativa che abbiamo dichiarato di utilizzare.

Sarà inoltre coperto assicurativamente su tutto il territorio nazionale negli eventi legato all'Aikido FIJLKAM (perché siamo affiliati li).

Se un praticante/insegnante (per es.) di Palermo si iscrivesse all'HARA KAI (che ha sede a Torino) perché condivide in modo forte le ns. prospettive e principi... e desidera sentirsi parte della ns. community, lo può sicuramente fare... e ci fa un sacco piacere.

Però egli sarebbe assicurato per la pratica dell'Aikido a TORINO nei GIORNI ed ORARI in cui pratichiamo li... e NON a Palermo, a meno di non creare una SEDE DISTACCATA della nostra ASD anche a Palermo ed AFFILIARE pure quella (ha un costo questa cosa, ovviamente).

- Se non creassimo una sede distaccata, egli sarebbe coperto SOLO quando ci viene a trovare a Torino o quando (per es.) la FIJLKAM organizza uno stage a Palermo ed egli decide di parteciparvi.

- Se creassimo una sede distaccata, egli sarebbe sottoscrittore dello stesso nostro statuto e sarebbe libero di praticare lontano dalla "sede madre", notificando al proprio Ente i giorni ed orari che utilizzerà nella sede secondaria.

Il numero di sedi distaccate di cui un'ASD può avvalersi è praticamente illimitato, ma di solito nessuno utilizza questa opzione, poiché le spese di affiliazioni agli Enti sono simili ad avere altre n ASD, non è che si paga UNA volta sola!

Quindi come si fa?

Di solito quello che accade (noi cerchiamo di evitarlo, ma altri no) è che qualcuno si iscrive ad un'ASD dall'altro capo del globo perché ne condivide le PROSPETTIVE o perché la SCAMBIA per una Federazione (o un EPS): sottoscrive quindi uno statuto, paga una quota associativa annuale... ma poi per l'assicurazione si associa PURE all'ASD presso la quale pratica Aikido in modo regolare, sottoscrivendo un altro statuto (che magari manco legge) e pagando un'altra quota associativa annuale... perché altrimenti NON potrebbe praticare/operare come insegnante.

ESEMPIO PRATICO

Alcuni di noi sono Insegnati... ed andando ad insegnare Aikido FUORI dalla sede dell'HARA KAIsi sono imbattuti in un'altra ASD che ha (giustamente!) richiesto di diventare membri per essere assicurati.

Noi ovviamente abbiamo accettato.

Quando abbiamo ricevuto le tessere assicurative di questa altra ASD, abbiamo visto che ci avevano tesserato nel settore Kung Fu della UISP, che non centra una mazza con quello che facevamo presso di loro.

Assicurativamente parlando però eravamo APPOSTO, secondo LORO!

In realtà non è così, perché se qualcuno si facesse male in quel corso, l'assicurazione della UISP ci chiederebbe come mai non abbiamo titoli certificati per l'insegnamento del Kung Fu... e probabilmente utilizzerebbe questo pretesto per NON intervenire nei risarcimenti.

Capite che CASINO!?


*********************************************************************************
 PUNTO 8 - [I GRADI E  LE QUALIFICHE GIAPPONESI]
*********************************************************************************

Esistono delle Organizzazioni private (quasi tutte sono ASD) che hanno ottenuto il prestigio di essere rappresentanti dirette dell'Aikikai Honbu Dojo di Tokyo; alcune di esse sono:

- AIADA
AIKIKAI D'ITALIA
- SHUMEIKAI ITALIA
- TAKEMUSU AIKIDO ASSOCIATION ITALY

In virtù di questo accordo con la "casa madre giapponese" dell'Aikido, queste Associazioni sono in grado di fornire ai propri soci - a titolo privato e nominale - i prestigiosi e molto ambiti gradi e qualifiche Aikikai... rinomati in tutto il mondo della nostra disciplina.

Ciò non significa tuttavia che i suddetti gradi e qualifiche abbiano una qualche validità giuridica nel nostro Paese.

Il CONI non sa chi sia l'Aikikai so Honbu, né ha rapporti diretti con questa Fondazione Internazionale: ne segue che sul nostro territorio hanno maggiore consistenza gradi e qualifiche rilasciati da FIJLKAM e dai vari EPS accreditati... che quelli dell'Ente internazionale che scalda il cuore della maggior parte di noi Aikidoka.

Ai fini assicurativi e per l'insegnamento, questo è un aspetto da tenere in alta considerazione!

In caso di sinistro sul tatami, le assicurazioni pagano se era presente in sala una persona certificati per l'insegnamento dell'Aikido dalla Federazione o da un EPS riconosciuto dal CONI, non se vi era un 18º dan Aikikai!!!


*********************************************************************************
 PUNTO 9 - [LE DIFFERENZE FRA I TITOLI]
*********************************************************************************

Ora veniamo al PUNTO CRUCCIALE...

Supponiamo che venga da voi uno che afferma di avere un grado Aikidoistico ed una qualifica per l'insegnamento targato "HARA KAI": che validità avrebbero tali titoli?

1 - HARA KAI, abbiamo detto, è un'ASD, quindi tali titoli valgono SOLO all'interno di detta Associazione, ma non hanno ALCUN valore legale, né istituzionale al suo esterno.

Non ci sogniamo neppure di fare una cosa simile, sia chiaro: conferire gradi e qualifiche per un'ASD è qualcosa di possibile, ma anche di fuorviante per l'uomo della strada, che non è tenuto a sapere da subito la legislazione sullo sport italiano... ma preferiamo fare un esempio fittizio con il NOSTRO NOME, giusto per non fare adirare nessuno.

Ma abbiamo detto che HARA KAI - ASD - per esistere - deve essere affiliata ad un EPS o a FIJLKAM...

2 - Supponiamo che sia affiliata ad un EPS di nome ASC (lo siamo stati sul serio per un paio d'anni, un tot di tempo fa!) che è fra quelli riconosciuti dal CONI, all'interno della famosa lista proposta sopra.

In questo caso HARA KAI - ASD fornirà i suoi iscritti di gradi Aikidoistici e qualifiche per l'insegnamento rilasciate da ASC, che risulterebbero (se si trattasse di un EPS virtuoso e che ha aderito allo SNaQ) dotati di valore istituzionale e legale sul territorio italiano.

3 - Supponiamo che sia affiliata a FIJLKAM (lo è!): i suoi iscritti sarebbero forniti di gradi Aikidoistici e qualifiche per l'insegnamento rilasciate da una Federazione Nazionale, che hanno valore sul territorio nazionale ed all'estero, ove sia presente una Federazione Nazionale paritetica.

4 - Supponiamo che HARA KAI abbia un'aggancio internazionale che le consente di accedere ai famigerati gradi Aikikai di Tokyo (ce l'ha!): i suoi iscritti sarebbero forniti di gradi Aikidoistici e qualifiche per l'insegnamento rilasciate da una Fondazione Internazionale che NON hanno alcun valore istituzionale, né legale nel nostro Paese.

*********************************************************************************
 PUNTO 10 -  [CONCLUSIONI]
*********************************************************************************

Esaminiamo ora 4 casistiche, ovvero 4 DIFFERENTI posizioni, molto DIVERSE fra loro... che vengono sovente confuse/mischiate più o meno per ignoranza o per convenienza:

1 - Siamo 3º dan di Aikido HARA KAI, con qualifica di "Istruttore HARA KAI": con questi pezzi di carta ci scaldiamo il cuore per il grande valore affettivo che ad essi attribuiamo, ma ci accendiamo il caminetto sotto il punto di vista istituzionale e legale;

2 - Siamo 3º dan di Aikido ASC (avuto tramite l'HARA KAI), con qualifica di Istruttore ASC (avuto tramite l'HARA KAI):  con questi pezzi di carta ci scaldiamo il cuore per il grande valore affettivo che ad essi attribuiamo, e FORSE ce ne facciamo anche qualcosa sotto il punto di vista istituzionale e legale, a seconda della credibilità dell'EPS che li ha erogati,

(N.B. non abbiamo motivo per affermare che ASC non sia credibile, anzi... ma abbiamo utilizzato questa sigla SOLO per fare un esempio!);

3 - Siamo 3º dan di Aikido FIJLKAM (avuto tramite l'HARA KAI), con qualifica di Istruttore FIJLKAM (avuto tramite l'HARA KAI): con questi pezzi di carta ci scaldiamo il cuore per il grande valore affettivo che ad essi attribuiamo, e SICURAMENTE ce ne facciamo anche qualcosa sotto il punto di vista istituzionale e legale, compresa la possibilità di vedere equiparati i nostri titoli in qualsiasi Federazione Nazionale paritetica alla nostra (come FFAAA in Francia, oppure Fédération Royale Marocaine de Judo et Arts Martiaux Assimilés in Marocco...);

3 - Siamo 3º dan di Aikido Aikikai (avuto tramite l'HARA KAI), con qualifica di Fuku Shidoin Aikikai (avuto tramite l'HARA KAI): con questi pezzi di carta ci scaldiamo il cuore per il grande valore affettivo che ad essi attribuiamo, ma ci accendiamo il caminetto sotto il punto di vista istituzionale e legale.

È più chiaro ora il discorso?

Ci auguriamo proprio di si...

Di solito queste cose non interessano né al neofita, né al semplice praticante... quanto ai numerosi Insegnanti che stanno cercando di "mettersi apposto coi libretti", magari dopo anni ed anni di esperienza sul campo, ma senza essere mai stati inquadrati in nulla di strutturato.

Ora i tempi sono cambiati... e non è più possibile praticare nel garage di casa propria e farsi dare diplomi firmati col sangue dal proprio guru di fiducia, specie se si desidera poi condividere la propria esperienza con gli altri ed avere i TITOLI richiesti dalla legge per farlo.

Dal punto di vista legale, come in ogni campo delle specializzazioni professionali, la normativa va nella direzione di assicurare che l'insegnate abbia un minimo di formazione strutturata, mentre il titolo di Maestro legato al mondo artistico (e marziale artistico) è un riconoscimento di un allievo/discepolo o di gruppo di allievi/discepoli legato a quanto essi percepiscano preparato il loro mentore.

Da qui si ingenera una confusione infernale, poiché il titolo di "Maestro" è attualmente per alcuni (e per la legge) un termine tecnico, mentre per la maggioranza delle persone viene utilizzato in modo inconsapevole di tutto ciò.

Anche un pittore o un musicista possono essere chiamati "Maestro" per la loro bravura tecnica e di trasmissione espressiva, tuttavia essi non possono insegnare nelle scuole di ogni ordine e grado se non hanno compiuto un percorso riconosciuto istituzionalmente: possono certamente avere degli allievi che li seguono e beneficiano dei loro insegnamenti, ma i titoli che rilasceranno a questi ultimi saranno solamente un riconoscimento (privato) tra maestro e discepolo... e null'altro, nulla meno o nulla più.



This post first appeared on Aikime, please read the originial post: here

Share the post

Gradi e qualifiche d'insegnamento dell'Aikido in Italia: un po' di chiarezza

×

Subscribe to Aikime

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×