Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

"Duep": il nuovo EP dei Roofsize, tra sunti electro e atmosfere psichedeliche


Di Salvatore Santoru

Recentemente è uscito "Duep", il nuovo EP dei Roofsize(1).
L'EP presenta diversi spunti interessanti ed è contraddistinto dall'utilizzo, ben amalgato, di diverse e particolari sonorità.

Si parte con l'Intro "Intervenzione", caratterizzato da atmosfere shoegaze e da passaggi electro-rock.
"Duep" prosegue con "Carta Forbice Pietra", un brano dalle sonorità decisamente pschedeliche e che risente anche dell'influenza di sonorità post-punk e di certo alternative rock.

Si prosegue con il pezzo elettronico "Moor°3" e con "Kids", brano più chiaramente di matrice rock-elettronica con venature alternative e psichedeliche.
Il quinto brano è "Room°4, un intermezzo elettronico e contraddistinto da "inquietudini" alternative.

L'EP si conclude con "Mr. Miyagi", una canzone ben bilanciata tra sonorità rock psichedeliche, spunti alternative ma anche influenze post-punk, punk e free jazz.
Come in "Carta Forbice Pietra", anche in tale brano è presente una parte vocale volutamente ripetitiva mentre gli altri brani sono strumentali.

NOTA:

(1) https://www.informazioneconsapevole.com/2020/07/e-uscito-duep-il-secondo-ep-dei-roofsize.html


This post first appeared on Informazione Consapevole, please read the originial post: here

Share the post

"Duep": il nuovo EP dei Roofsize, tra sunti electro e atmosfere psichedeliche

×

Subscribe to Informazione Consapevole

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×