Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Il margine dell'alba - di Mariangela Cerrino


Desidero presentarvi un romanzo storico dell'autrice Mariangela Cerrino:
IL MARGINE DELL'ALBA (Golem Edizioni)

La storia è ambientata nel '500, lo sfondo è quello del drammatico scontro tra cattolici e riformati. L'azione principale  si svolge nelle valli e sulle montagne a cavallo delle Alpi, un vero e proprio esempio di tentativo di quella che oggi viene definita "pulizia etnica" a danno della comunità Valdese. Stragi e uccisioni di massa, persecuzioni, devastazioni, il tutto visto con l'occhio di alcuni protagonisti che vedono lo stravolgimento delle loro esistenze. Personaggi realmente esistiti e fatti accaduti si confondono con naturalezza tra i personaggi nati dalla fantasia dell'autrice. Alla fine, tutto ciò che rimane è la vicenda umana dei protagonisti così magistralmente narrata dall'autrice.

«È così che ti prende. All’improvviso. E ti accorgi di non essere più
dove sei, ma da qualche altra parte, lontano, e vedi il tuo corpo di sangue
aspettare la tua anima, che fugge, a cercare cose che i tuoi occhi non
sanno più vedere… La tristezza è l’ombra di una nuvola su di un prato
fiorito, in un giorno di festa. O il gelo del buio, sul margine dell’alba.»

Uomini e donne che lottano per la libertà di pensiero, altri che utilizzano il simbolo di Cristo come pretesto per annientare coloro che non vogliono allinearsi. Storie d'amore che tentano di sopravvivere nonostante tutto, uomini di fede e d'arme che senza remore si lanciano incontro alla morte in nome dell'onore o degli ideali.

«Sei uno dei pochi che non si fa comprare, né con la ricchezza né con il potere. In questo nostro tempo dove tutto ha un prezzo, persino la salvezza dell'anima, io trovo questo fatto un evento straordinario.»


Come me vi innamorerete di personaggi come il terribile e controverso capitano Lacazette (il veramente esistito Jean Louis Arlaud, conosciuto come capitano Lacazette), del magnifico Etienne de Villard barone des Allards, delle meravigliose protagoniste femminili Félicienne Borel e Eliselle Combin, come di tutti gli altri.

«Mi piace pensare che il Paradiso possa essere soltanto questo: il luogo più caro del cuore, al fianco di quelli che hai davvero amato. Null'altro. Forse la vera fede è soltanto amore.»


La scrittura di Mariangela Cerrino è potente, evocativa, trasuda amore per i luoghi delle sue origini famigliari: la Val di Susa, il Piemonte in generale, le Alpi marittime ma anche la Savoia. Terre aspre, e al contempo rigogliose e fiere, che nello scacchiere politico religioso dell'Europa del XVI° secolo hanno vissuto una delle pagine più brutali legate all'intolleranza religiosa.

"I ricordi che non si possono cancellare sono tra i nemici più pericolosi. Fanno nascere le leggende e divampare le rivolte."

I parallelismi con le vicende drammatiche che scuotono i nostri giorni sono molti. L'odio e l'intolleranza, a quanto pare, sono il segno di quanto poco l'essere umano abbia imparato dalla storia.

Sinossi

Anno 1540. Sullo sfondo di un’Europa lacerata dall’eterno scontro tra Francia e Spagna e dalla contesa tra cattolici e riformati, si intrecciano le vite di Jean Louis Arlaud e di Etienne di Villard. Il primo, figlio di un notaio di Oulx, ha come unica aspirazione quella di combattere e guadagnarsi il potere e la nobiltà; il secondo, ultimo erede di una famiglia valdese distrutta dall’Inquisizione, è stato cresciuto come un cattolico, ma è sempre accompagnato dall’ombra del sospetto, da un’inestinguibile sete di giustizia e dal suo spirito di tolleranza, che lo rende estraneo alle ambizioni dell’amico.
Ma quando gli equilibri si spezzano, si accendono i roghi e le persecuzioni sfociano in un’aperta guerra di religione, Etienne dovrà compiere una scelta e trovare la sua strada, la sola che Jean Louis, ormai conosciuto come capitano Lacazette, non può e non vuole percorrere.
Tra emozioni, scontri, patti e tradimenti, mezzo secolo di storia, luoghi vissuti, memorie da non dimenticare e personaggi artefici del proprio destino.
Il margine dell'alba è un romanzo che mi sento di consigliare a tutti. L'ennesima prova della bravura di una delle autrici più complete e poliedriche del panorama editoriale italiano: Mariangela Cerrino.

Per informazioni sulla vastissima produzione letteraria di Mariangela Cerrino cliccate QUI per accedere a wikipedia, oppure QUI per visitare il suo sito personale. QUI per acquistare subito il libro.

© 2017 di Massimiliano Riccardi


This post first appeared on Massimiliano Riccardi Infinitesimale, please read the originial post: here

Share the post

Il margine dell'alba - di Mariangela Cerrino

×

Subscribe to Massimiliano Riccardi Infinitesimale

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×