Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

Una notte per stare in due di Aggiungi un posto a tavola incanta il Teatro Brancaccio

Una Notte per stare in due di Aggiungi un posto a tavola incanta il Teatro Brancaccio
Fermata Spettacolo

“Aggiungi un posto a tavolo che c’è un amico in più….”: un colpo di baccetta, le mitiche scene della commedia musicale partita nel 1974 al Teatro Sistina con Garinei e Giovannini e in scena fino ad oggi con interrotto successo, girano e Tutti cantano, anche il Sindaco, Clementina e Don Silvestro. Tra lu gallo e lu toro in vernacolo tiburtino del grande Piero Di Blasio, nei panni di Toto, Clementina in evidente ammicamento a Don Silvestro, non finisce di encomiare la sua voce e la sua canzone. Il prete da i numeri per non esternare l’attrazione che la pimpante giovincella gli crea ed ella in continua confessione, recita le penitenze in chiesa al cospetto di lui, pur di non perderlo di vista e con l’intento di sottrarlo al suo giuramento ed egli non meno invaghito intona “Clementina….Clementina…”.

Dopo 400 repliche nei panni del sindaco finalmente assurge a Dio, deus ex macchina quella del Sistina, Enzo Garinei, ultimo erede della grande dinastia, impartisce al grandissimo Gianluca Guidi anche egli erede di cotanto padre Johnny Dorelli, che dette i natali al protagonista di tale commedia, con dei ritmi degni della sua maestria e ironia, di costruire un arca e ivi riparare tutti i suoi fedeli concittadini, perché è in arrivo un altro diluvio universale. Come dirlo alla sua gente e sentirsi credibile al punto di non essere decretato pazzo! “La voce di lassù” suona fragorosamente le campane e chiama a raccolta le folle e il sindaco che al grido di “non c’è curato che debba essere curato più di lei curato” inizia a smascherare la sua miscredenza quanto tutti notano e intonano “… avete udito? avete sentito? ha suonato le campane con un dito!…”

Il problema è trovare la legna per costruire l’arca e qui le gags tra “la voce di lassù” Gianluca Guidi, abilissimo nelle vesti del parroco e il sindaco dalla comicità coinvolgente Marco Simeoli, creano il riso ed affezione della platea ad ogni situazione della vicenda e dello spettacolo. Altra missione è che tutti uomini si uniscano e procreino nella notte precedente al varo dell’arca. La potenza di Dio crea gli alberi, le stelle, la luna e il brano “Notte da non dormire, notte da innamorarsi, notte da stare insieme, notte per stare in due…. magia appunto. Ma c’è Consolazione vera soubrette, Beatrice Arnera, che distoglie gli amanti: la sua avvenenza, la sua esperienza fanno presa, tutta in rosa confetto procace e indiavolata ha bisogno di un uomo solo per essere domata. Unico libero è Toto, ma inesperto, ma la mano divina fa di lui “lu toro” che occorre.

L’arca è pronta e il secondo atto miete dolce tra Clementina, ballerina e attrice brillate validissima Emy Bergamo, e Don Silvestro e “la voce di lassù” benedice l’arrivo del secondo diluvio perché le cose cambino e le titubanze al tradire il giuramento ecclesiastico si plachino; Toto è pronto a dire si a Consolazione; il sindaco nascosto nella statua di San Crispino, svelerà il suo nascondiglio con una pipì ormai divenuta incontenibile dopo ben dieci ore di reclusione.

Tutti sono pronti a lasciare la terra a bordo dell’arca fino a quando non si fermerà. In una regia per mano dello stesso protagonista, che si rifà a Garinei e Giovannini, e che aggiunge la proiezione del diluvio e dell’allagamento salvifici dei peccati del mondo, su velatino, e non mancherà la perfezione quando dall’alto si udirà “via il diluvio, si diradino le acque…” e al canto di “Aggiungi un posto a tavola” con l’arrivo della colomba e tutti i colori in scena nei costumi dei ballerini, a mò di arcobaleno, meriterà il doveroso plauso degli spettatori convenuti. Davvero un bello spettacolo, come la fama da un pezzo consegna alla gloria e alla storia.

Una notte per stare in due di Aggiungi un posto a tavola incanta il Teatro Brancaccio
Fermata Spettacolo



This post first appeared on Fermata Spettacolo - Web Magazine Di Recensioni E, please read the originial post: here

Share the post

Una notte per stare in due di Aggiungi un posto a tavola incanta il Teatro Brancaccio

×

Subscribe to Fermata Spettacolo - Web Magazine Di Recensioni E

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×