Get Even More Visitors To Your Blog, Upgrade To A Business Listing >>

GUARDA COM’È FACILE CADERE – Antologia di rose un po’ rosse e un po’ nere

GUARDA COM’È FACILE CADERE

Antologia di rose un po’ rosse e un po’ nere

Iannozzi Giuseppe

candle and roses

ESSERE PENSIERO

Posso far parte dei tuoi pensieri?
Posso essere il pensiero
che al mattino ti sveglia e ti accarezza
come fossi un petalo d’un fiore raro?
Posso esser così,
semplicemente una carezza
che seduce
e di cui non puoi fare a meno?

Amica mia, sei leggera
come le foglie della vita
che dai rami si staccano
e lasciano nudo il tronco
all’esposizione dell’autunno

Ti accontenti di così poco
Ma sei vera, vera più d’un attimo,
più del disegno leggero della sensualità
Così sol ti chiedo, posso esser il tuo pensiero,
quello che amerai pensare da mane a sera?

RAPITE NEL PALLORE

Rapite nel pallore furono quelle rose
che ci vestirono di vitali dolori e colori,
quando morte per sempre ci avvolse
nel prepotente suo abbraccio d’amore

DORMIREMO

In fondo alla valle dormiremo
Insieme eternamente moriremo
La fragilità che fu nostra dolcezza
la lasciamo oggi al mondo morente
perché in futuro sia ancora seme
per una vita d’amore o una di niente

SBANDATO

Sbandato amore giovanile,
ti ricordo vestito di tragedia:
perché rifiutasti il passo mio
accanto al tuo di danza drogato?

DAMMI

Dammi la mano e il bianco tuo guanto
Ho da tempo la ghigliottina pronta
Aspetto soltanto di scrivere la parola fine
nel rosso sangue per un amore criminale

STELLA ALPINA

nella scollatura del tempo
investo la bianca purezza del tuo seno
un canto
– un umile vanto –
un canto partigiano

crudele la distanza
quella di questo camposanto
dove solamente seppellisco
fra mille senzanome
il mio amore urlato
a squarciagola
e una stella alpina
prima
che possa esser detta inutile
fola

la neve
incessantemente
cade ai miei piedi
e presto copre tutte quelle orme
che lasciai
in mia memoria
per la bianca bellezza del tuo seno
– solo è un triste canto partigiano
quando sollevo lo sguardo
scrutando del mondo
la vastità

poi fischietto
fino a riempire di sazietà
tutta la fame
che nutro in petto
e ricordo il caldo tuo cuore
infiammato di rosso ardore
prima
che qui sia completa
la notte

LEGGERO PROFONDO

Il tempo passa… sì che passa
E il mare devasta la spiaggia
e cancella i nostri lievi passi
Ma qualcosa rimane
nel cuore del mare,
qualcosa rimane:
tiene viva l’armonia
di quel nostro sogno
che pensavamo perduto
scomposto
tra i flutti impietosi del tempo

Al sole guardiamo
E i nudi piedi ci lasciamo carezzare
Poi l’ombra crepuscolare s’avvicina
e il sole s’oscura piano dentro al mare

“Qualcosa deve rimanere, per forza!”
Ritornando a casa, così pensiamo
col cuore un po’ leggero un po’ più profondo
di come ce lo ricordavamo

TENDIMI LA MANO

Se intorno ti guardi
e occhi amici non scorgi,
allora tendimi la mano
anche se non sai chi sono
Andremo lontano, lontano
prima che il mondo
s’accorga di noi,
della nostra follia d’amare
nonostante sia io giusto un’ombra
Andremo lontano, lontano
prima che il tempo
mi faccia tomba
sul fiore del tuo sorriso appena
sbocciato, appena nato
nonostante tu sia impossibile
da credere, per me troppo bella

DENTRO AL TUTTO E AL NIENTE

Guarda questo mondo, poi Guarda me
E dimmi quale la differenza, se c’è

Guarda, guarda com’è facile cadere
e rialzarsi sempre annegando lacrime
nella stessa pozza che ci ha visti
dentro al Tutto e al Niente

Guarda, guarda questo giorno
che non c’è, che non è
Eppure noi sediamo a un tavolino francese
e centelliniamo un succo amaro e uno dolce
dallo stesso bicchiere, dallo stesso amore

Guarda te, poi guarda me
E dimmi quale la differenza, se c’è


Archiviato in:amicizia, amore, arte e cultura, attualità, cultura, eros, Iannozzi Giuseppe, passione, poesia, società e costume Tagged: com'è facile cadere, Iannozzi Giuseppe, poetry, rose un po' rosse e un po' nere


This post first appeared on Iannozzi Giuseppe – Scrittore E Giornalista | Ia, please read the originial post: here

Share the post

GUARDA COM’È FACILE CADERE – Antologia di rose un po’ rosse e un po’ nere

×

Subscribe to Iannozzi Giuseppe – Scrittore E Giornalista | Ia

Get updates delivered right to your inbox!

Thank you for your subscription

×